radio 3 logo verde su bianco








Ponte Pietra

Verona


Arriviamo oggi sul Ponte Pietra, nel centro di Verona, che improvvisamente ci si svela in un trionfo di suoni e luce. È questo il luogo dell’anima di Giampaolo Pretto, primo flauto dell’Orchestra Sinfonica della Rai e veronese di nascita, che ci racconta la sua antica fascinazione per questo luogo tra parole, poesia e musica.

Costruito dai Romani nel I secolo a. C., il Ponte Pietra è il più antico monumento romano di Verona e forse anche il più suggestivo. Esso univa l'originario tracciato della via Postumia con il colle antistante in corrispondenza di un guado sul fiume Adige, utilizzato sin dai tempi antichi.



Lo attraversiamo con Pretto di giorno, anche se è durante la notte che il ponte si trasforma in uno dei luoghi più romantici della città, complice una sapiente illuminazione e il silenzio grazie al quale si può sentire l'acqua scagliarsi contro i pilastri di sostegno...

Più volte distrutto e sempre ricostruito, anche il Ponte Pietra fu oggetto dello scempio nazista durante la seconda Guerra Mondiale. Fatto saltare il 24 aprile 1945 dai Tedeschi in fuga, fu poi ricostruito utilizzando esclusivamente i materiali originali recuperati dal letto del fiume.

 

Musiche

Georg Friedrich Händel, Water Music

Claude Debussy, Syrinx

Francis Poulenc, Allegro Malinconico Sonate pour flute et piano daOeuvres pour instruments à vent et piano

Wolfang Amadeus Mozart, Rondò da Concerto per flauto e orchestra K313

 



Photo credit: Jacopo Prisco.