Logo Rai3

In evidenza

Giovanni Anversa

Il conduttore

Giovanni Anversa è nato a Viadana (Mantova) il 25 ottobre 1958.

Laurea in sociologia presso l’Università di Trento, dopo gli studi universitari si occupa di critica teatrale e di sociologia della comunicazione.
Nel 1985 si diploma in organizzazione dello spettacolo presso la Civica Scuola D’Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano.
Dopo esperienze professionali nel campo dell’organizzazione teatrale, Festival Asti Teatro, Gruppo della Rocca e Teatro Verdi, lavora come ufficio stampa all’Agis lombarda e inizia a collaborare stabilmente con la Rai.

Giornalista professionista dal 1990. Dal 1991 per Rai Due è autore e conduttore di diversi programmi dedicati alle tematiche sociali e alla solidarietà: Il coraggio di vivere, Ho bisogno di te, Diversi, La cronaca in diretta, Sotto la tenda, La giornata particolare.

Nel 1998 nasce Racconti di vita, esperienza che si ripete anche nella stagione successiva sempre su Rai Due portando al successo un’edizione dedicata a grandi personaggi del nostro Paese: da Enzo Tortora a Massimo Troisi, da Giovanni XXIII a Giovanni Falcone.

Nel 2000 inizia la collaborazione con Rai Tre e realizza un’edizione di Racconti di vita dedicata a personaggi di grande rilievo nel mondo del volontariato e dell'impegno sociale.

La successiva stagione 2001/2002 è dedicata a tematiche che riguardano l’aids, la criminalità minorile, la prostituzione, l’anoressia, la disoccupazione femminile, la violenza sugli anziani e le vittime degli incidenti stradali.

Ha collaborato anche con Rai Educational, firmando per l’edizione 2001/2002 il programma Un mondo a colori, dedicato ai temi dell’integrazione e della multiculturalità, oltre a condurre i corsi di formazione a distanza realizzati con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Ha seguito in diretta via satellite per Rai Edu Lab gli Stati Generali dell’Istruzione con interviste e testimonianze.

Una canzone, il suo autore e alcune storie vere che attingono dalle suggestioni offerte dal testo e legate a importanti temi di rilevanza sociale diventano i protagonisti nell’edizione di Racconti di vita 2002 -2003.

Un lungo viaggio nell’Italia e Racconti di vita… entra nelle case della solidarietà. Case che raccontano ma che ospitano anche i racconti di altri in un percorso che vede alternarsi storie significative, voci dal mondo del sociale, ospiti di mondi diversi e filmati che propongono altri sguardi sulla realtà. Questo è il senso del programma che Giovanni Anversa ha voluto dare all’edizione 2003-2004.

“La storia di ognuno, la storia di tutti”, questo è lo slogan legato all’edizione 2004 -2005 di Racconti di vita. Il programma a partire dalle vicende di cittadini e famiglie in difficoltà vuole interrogarsi su fenomeni sociali che sta vivendo il nostro paese.
Inoltre Racconti di vita inizia a realizzare per la seconda serata di Rai Tre una serie di filmati che, in linea con l’ispirazione sociale del programma, entrano in varie realtà descrivendo le vicende umane di chi ne è parte e cercando di restituire le atmosfere mescolando la presa diretta con l’elaborazione televisiva.

Nella stessa stagione Giovanni Anversa torna a Rai Educational con FUORICLASSE, un programma dedicato all’alternanza Scuola-lavoro strutturato sulla base del racconto di esperienze vissute dai ragazzi, nei diversi settori e nelle diverse scuole che partecipano al programma che conduce tutt’ora su Rai Edu1 dal lunedì al venerdì alle 12.00 e alle 16.00 anche in onda sul digitale terrestre di Rai Educational e il giovedì notte su Rai Uno. A partire dal 2 maggio 2008 su Rai Tre ogni venerdì alle 13.10.

Continua il suo impegno con Racconti di vita su Rai Tre per l’edizione 2005 – 2006 con un’attenzione particolare alle storie di chi vive in condizioni di disagio. Ma il programma non si accontenta di una visione locale e guarda ai fenomeni globali a cominciare dalla scelta di sostenere la Campagna Internazionale Contro la Povertà che si propone entro il 2015 di raggiungere 8 obiettivi fondamentali per rendere migliore il mondo.

Inoltre nelle stagioni 2005 e 2006 Racconti di vita continua a realizzare una serie di documentari per la seconda serata di Rai Tre confermando la vocazione della testata a produrre filmati di cinquanta minuti costruiti a partire da particolari esperienze e realtà sociali.

La Costituzione Italiana, testo base della nostra convivenza democratica, è il filo conduttore dell’edizione 2006 – 2007. In studio i cittadini le cui storie hanno una relazione diretta con un articolo costituzionale che pare fortemente messo in discussione dalla loro vicenda.

Le domande dei cittadini sono al centro dell’edizione di Racconti di vita 2007 – 2008. Domande dirette, scomode, difficili per provare a offrire uno spazio dove ai quesiti si possa rispondere attraverso l’esperienza diretta di chi vive una data situazione.

Collabora stabilmente, fin dalla sua istituzione, con il Segretariato Sociale Rai e partecipa ai gruppi di lavoro della Sede permanente di confronto tra Rai, Consiglio nazionale degli utenti e Associazioni del terzo settore, del Volontariato e dei Consumatori.
Ha redatto insieme a un gruppo di esperti la "Carta deontologica per una migliore comunicazione sulla disabilità nel servizio pubblico radiotelevisivo".
Nell’anno accademico 2005-2006 è titolare, presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, del Laboratorio di stili e tecniche della Comunicazione sociale.
Numerosi i riconoscimenti ricevuti nel corso degli anni per la sua attività professionale
____________________________________________________________

  1. Nel 1995 per il programma Ho bisogno di te viene premiato dalla Presidenza del Consiglio con il Riconoscimento nazionale della solidarietà.
  2. Nel 1996 riceve il Premio E.I.P – Ilaria Alpi per l’etica nell’informazione per inviati speciali.

- Nel 2000 riconoscimento della Giuria televisiva dei Premi Internazionali Ennio Flaiano per il programma Racconti di vita dedicato alle biografie di grandi personaggi italiani particolarmente amati dal pubblico.

  1. Premio “Penne Pulite” di Sarteano per la continuità del suo lavoro giornalistico sui temi sociali.
  2. Premio Giornalista della Solidarietà 2002 organizzato dalla Regione Piemonte.
  3. Nel 2003 la Provincia di Verona gli assegna il Premio per l’Impegno nella Comunicazione Sociale
  4. Sempre nel 2003 riceve il Premio Nazionale Città di Matera alla memoria di Rita Atria per l’impegno civile e Sociale.
  5. Premio solidarietà 2003-2004 ricevuto dall’associazione “Peter Pan amico dei bambini oncologici” per l’impegno che ha costantemente contrassegnato la sua attività professionale.
  6. Premio speciale della giuria alla quarta edizione del Premio Giornalistico Guido Carletti per l’edizione del programma Racconti di vita 2003-2004, per aver dato voce alle migliori esperienze progettuali che nascono nel pubblico e nel privato sociale per rispondere ai bisogni dei cittadini.
  7. Nel febbraio del 2004 riceve il Premio Il Consumatore istituito dall’Adiconsum Lazio. Un riconoscimento consegnato ogni quattro anni a personaggi che si sono distinti nell’ambito dell’informazione sociale e della tutela del consumatore.
  8. Nel giugno del 2004 riceve il Premio A.N.P.I.S. – UISP “Sottosopra” per la Comunicazione Sociale e Sport, conferito ai giornalisti che si sono particolarmente distinti nel trattare tematiche sociali.
  9. Nel dicembre 2005 riceve il Premio ANMIL Piacenza
  10. Nel maggio 2006 menzione speciale al Premio Ilaria Alpi “Il Lavoro che non si vede”
  11. Nel maggio 2006 riceve due prestigiosi riconoscimenti della citta’ di Roma: il Premio Campidoglio e il Premio ANIMA
  12. Nel maggio 2007 menzione speciale al Premio Ilaria Alpi “Il lavoro che non si vede”
  13. Inoltre importanti riconoscimenti internazionali dal Premio Ondas Tv di Barcellona, dal Premio del Festival di Bar in Montenegro e al Festival della Tv di Montecarlo

 

PUBBLICAZIONI
____________________________________________________________
E’ autore del libro “La TV in mano – Riflessioni in punta di dita” insieme a Don Antonio Mazzi (2008 San Paolo Editore).
E’ autore del libro “Scelte” (2004 editrice Monti – Eri) nato da un programma radiofonico andato in onda su Radio3.

Rai.it

Siti Rai online: 847