ABS Sistema antibloccaggio

Un accessorio ormai indispensabile, ma che rischia di avere vita troppo corta

Ormai diffuso su quasi tutte le vetture l'ABS ottimizza la frenata specialmente quelle violente e sui fondi difficili. Con l'ABS le ruote non perdo mai l'aderenza con il fondo stradale. L'ABS infatti evita che le ruote si blocchino del tutto e scivolino sull'asfalto facendo così mantenere la direzione alla vettura
ABS è l'acronimo di Antilock Braking System. In poche parole l'ABS è un dispositivo elettronico che evita il bloccaggio delle ruote in frenata, anche su fondo scivoloso.
Molto utile in ogni situazione specie in caso di pioggia o asfalto scivoloso. Unica pecca:la neve. In caso di neve infatti lo spazio di frenata risulta lievemente superiore, questo perché la neve si accumula davanti al pneumatico a ruote bloccate e quindi contribuisce al suo arresto. Senza bloccaggio, invece, quindi con l'ABS, lo spazio di frenata aumenta leggermente.
Il principio di funzionamento è abbastanza semplice: il dispositivo, attraverso i suoi sensori, misura la velocità di rotazione delle ruote e non appena si accorge che una di esse si è bloccata o sta per bloccarsi ne "allenta" la forza frenante agendo sull'impianto idraulico della pompa freno. In questo modo si evita che la ruota slitti e che il conducente possa perdere il controllo del mezzo. Per di più con l'uso dell'ABS gli spazi di frenata vengono mediamente accorciati, sia rispetto a quelli che si avrebbero con le ruote bloccate, sia rispetto a quelli che un guidatore medio riesce ad ottenere senza ABS.
Un pilota molto esperto, invece, riesce nella maggior parte delle situazioni ad avere spazi di frenata più brevi senza ABS. Questo perché per vari motivi, fra cui quello di una maggior sicurezza in curva, l'ABS viene tarato per tenere le ruote ad un certa "distanza" dal limite di slittamento, ed e' per questo che i piloti professionisti spesso riescono ad avere prestazioni migliori senza ABS, poiché dosano meglio la frenata avvicinandosi di più allo slittamento delle ruote (ma mai superando detta soglia), riuscendo così ad imprimere alla vettura una forza frenante lievemente maggiore. Questo non fa però dell'ABS un sistema poco utile, ma anzi nella stragrande maggioranza dei casi ci salva la vita o ci aiuta a limitare i danni di uno scontro.
La qualità di un sistema frenante si giudica principalmente dal suo comportamento in una situazione "di emergenza", quando cioè si fa ricorso ad esso in modo energico per evitare un ostacolo.
Le prestazioni di frenatura di un veicolo attuale, anche nella versione più economica, sono molto superiori rispetto a veicoli costruiti ad esempio trent'anni fa.
Quando durante una frenata, l'attrito tra pneumatico e asfalto non è uguale in tutti e quattro gli pneumatici, puo' capitare una ruota (o un tandem di ruote) slitti bloccandosi, mentre l'altra sul lato opposto invece continui ad aderire ed a fare il proprio lavoro.
Sono fenomeni che accadono ad esempio quando le ruote poste da un lato della vettura marciano su un terreno con caratteristiche diverse rispetto a quelle dell'altro lato (acqua, brecciolino ecc¿).
Il loro bloccaggio in frenata, fa perdere il controllo del'auto, con sbandamenti o pericolosi testa-coda. A questo punto, nei veicoli di moderna concezione interviene il cosiddetto ABS, o sistema antibloccaggio, che impedisce alle ruote che hanno minore attrito con l'asfalto di bloccarsi e quindi di rendere ingovernabile il veicolo, pur mantenendo la massima capacità frenante. Con questo sistema, si ottiene una giusta riduzione di velocità, e contemporaneamente l'auto rimane sotto il controllo dello sterzo. Si capisce intuitivamente, quindi, come all'atto dell'acquisto dell'automobile non convenga proprio lesinare poche centinaia di euro, in cambio di tanta sicurezza in più.
Ormai diffuso su quasi tutte le vetture l'ABS ottimizza la frenata specialmente quelle violente e sui fondi difficili. Con l'ABS le ruote non perdo mai l'aderenza con il fondo stradale. L'ABS infatti evita che le ruote si blocchino del tutto e scivolino sull'asfalto facendo così mantenere la direzione alla vettura
ABS è l'acronimo di Antilock Braking System. In poche parole l'ABS è un dispositivo elettronico che evita il bloccaggio delle ruote in frenata, anche su fondo scivoloso.
Molto utile in ogni situazione specie in caso di pioggia o asfalto scivoloso. Unica pecca:la neve. In caso di neve infatti lo spazio di frenata risulta lievemente superiore, questo perché la neve si accumula davanti al pneumatico a ruote bloccate e quindi contribuisce al suo arresto. Senza bloccaggio, invece, quindi con l'ABS, lo spazio di frenata aumenta leggermente.
Il principio di funzionamento è abbastanza semplice: il dispositivo, attraverso i suoi sensori, misura la velocità di rotazione delle ruote e non appena si accorge che una di esse si è bloccata o sta per bloccarsi ne "allenta" la forza frenante agendo sull'impianto idraulico della pompa freno. In questo modo si evita che la ruota slitti e che il conducente possa perdere il controllo del mezzo. Per di più con l'uso dell'ABS gli spazi di frenata vengono mediamente accorciati, sia rispetto a quelli che si avrebbero con le ruote bloccate, sia rispetto a quelli che un guidatore medio riesce ad ottenere senza ABS.
Un pilota molto esperto, invece, riesce nella maggior parte delle situazioni ad avere spazi di frenata più brevi senza ABS. Questo perché per vari motivi, fra cui quello di una maggior sicurezza in curva, l'ABS viene tarato per tenere le ruote ad un certa "distanza" dal limite di slittamento, ed e' per questo che i piloti professionisti spesso riescono ad avere prestazioni migliori senza ABS, poiché dosano meglio la frenata avvicinandosi di più allo slittamento delle ruote (ma mai superando detta soglia), riuscendo così ad imprimere alla vettura una forza frenante lievemente maggiore. Questo non fa però dell'ABS un sistema poco utile, ma anzi nella stragrande maggioranza dei casi ci salva la vita o ci aiuta a limitare i danni di uno scontro.
La qualità di un sistema frenante si giudica principalmente dal suo comportamento in una situazione "di emergenza", quando cioè si fa ricorso ad esso in modo energico per evitare un ostacolo.
Le prestazioni di frenatura di un veicolo attuale, anche nella versione più economica, sono molto superiori rispetto a veicoli costruiti ad esempio trent'anni fa.
Quando durante una frenata, l'attrito tra pneumatico e asfalto non è uguale in tutti e quattro gli pneumatici, puo' capitare una ruota (o un tandem di ruote) slitti bloccandosi, mentre l'altra sul lato opposto invece continui ad aderire ed a fare il proprio lavoro.
Sono fenomeni che accadono ad esempio quando le ruote poste da un lato della vettura marciano su un terreno con caratteristiche diverse rispetto a quelle dell'altro lato (acqua, brecciolino ecc¿).
Il loro bloccaggio in frenata, fa perdere il controllo del'auto, con sbandamenti o pericolosi testa-coda. A questo punto, nei veicoli di moderna concezione interviene il cosiddetto ABS, o sistema antibloccaggio, che impedisce alle ruote che hanno minore attrito con l'asfalto di bloccarsi e quindi di rendere ingovernabile il veicolo, pur mantenendo la massima capacità frenante. Con questo sistema, si ottiene una giusta riduzione di velocità, e contemporaneamente l'auto rimane sotto il controllo dello sterzo. Si capisce intuitivamente, quindi, come all'atto dell'acquisto dell'automobile non convenga proprio lesinare poche centinaia di euro, in cambio di tanta sicurezza in più.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847