Curiosità

La storia di Chico Forti

L'ASSOLUZIONE DI AMANDA KNOX E RAFFAELE SOLLECITO
FA PENSARE AD ENRICO FORTI RINCHIUSO INGIUSTAMENTE DA 12 ANNI IN AMERICA. SUL PROFILO FACEBOOK DI SBARRE UN VIDEO ESCLUSIVO DEL TG2.

La notizia della scarcerazione di Amanda arriva ovunque, il caso Meredith si ripercuote in tutto il mondo. L'italiano Raffaele Sollecito è soltanto un'ombra al fianco dell'americana, scarsa l'attenzione e l'informazione per questo italiano scarcerato, scarsa o nulla l'attenzione per la ingiusta condanna di un altro italiano rinchiuso in un penitenziario di Miami in Florida e condannato all'ergastolo in base ad una presunta "sensazione di colpevolezza".

Chico Forti, ex campione di windsurf, produttore di cortometraggi, era a Miami all'epoca dell'omicidio dello stilista Versace e del suicidio di Cunanan; pensò di realizzare un filmato sulla morte di Cunanan avvalendosi della collaborazione di un investigatore della polizia di Miami. Dopo tre mesi della realizzazione de "Il sorriso della medusa" (vedi su you tube) fu ucciso, con la stessa modalità di Gianni Versace e con un'arma dello stesso calibro, l'australiano Dale Pike; questo era figlio di un albergatore con cui Chico era in affari ed era giunto a Miami, suo ospite, per fare una vacanza.Chico fu interrogato per rispondere dell'omicidio Pike senza l'assistenza di un legale, gli stracciarono la foto dei figli in faccia asserendo che non li avrebbe rivisti mai più: una sentenza già scritta prima che venisse firmata dal giudice! Diversi test (DNA e macchina della verità) provarono l'estraneità di Chico all'omicidio ma l'accusa suppose che fosse il mandante senza esibire alcuna prova ed essere supportata da un movente attendibile, solo sospetti!

Provate a leggere i links pubblicati nel gruppo, capirete tutti i risvolti del caso e come può la giustizia statunitense essere spietata contro chi esprime una personale e critica opinione. Nella sua città natale hanno costituito una fondazione per finanziare le ingenti spese legali ma dopo dieci anni lui è sempre rinchiuso lì; sono stati presentati quattro appelli che sono stati rifiutati senza motivazione, né opinione. Nel mese di marzo 2009 il sen. Giacomo Santini ha presentato al Senato l'ennesima interrogazione parlamentare ed ha informato il ministro degli esteri Frattini segnalando un caso che ha piu' il sapore di vendetta da parte del giudice che si è occupato del caso Versace-Cunanan, piuttosto che un clamoroso errore giudiziario. Chico ha perso tutto quello che aveva: suo padre morto di infarto nel 2001 dopo un anno dal suo arresto, sua moglie lo ha lasciato perdendo le speranze di rivederlo libero, lui non ha più rivisto i suoi tre figli, i suoi parenti hanno devoluto tutti i beni per pagare le salatissime parcelle dei legali, senza il minimo risultato. Al processo sono state manipolate le testimonianze, costruite ad arte “prove circostanziali”, e fuorviata la giuria con false dichiarazioni.

Rai.it

Siti Rai online: 847