In evidenza

Second Screen e Social Tv

La Tv del futuro interattiva e multiscreen

Il concetto di Second Screen (o Multi-Screen) è il nuovo paradigma per la TV interattiva. Oltre a diventare una esperienza aumentata della tv lineare è lo strumento che converge i mondi televisivi, internet e mobile device.

Il fenomeno del “second screen” guadagna popolarità in tutto il mondo. Ad esempio, negli Stati Uniti l’utilizzo del secondo schermo durante la visione dei programmi televisivi è una tendenza ormai confermata: l’86% dei proprietari di smartphone e l’88% dei possessori di tablet utilizzano, almeno occasionalmente, il proprio device come “altro schermo” mentre guardano il proprio programma televisivo preferito (in base ai dati raccolti da Nielsen, Ericsson, Interactive Research, Abi Research, The Hollywood Reporter e TV Guide nel 2012). Secondo i stessi dati in Gran Bretagna la percentuale scende  al 78% e all’80% rispettivamente per i tablet e per i smarphone. Per quanto riguarda l’Italia dalla ricerca “Ericsson ConsumerLab Tv and Video Report 2012” emerge nel 2012 il seguente quadro:

• il 69% dei consumatori, utilizza i social network durante la visione delle trasmissioni televisive (18% in più rispetto al 2011)

• il 30% dei consumatori utilizza i social network per discutere in real time quello che viene trasmesso in televisione

• la maggior parte dell’utenza è rappresentata dal segmento femminile (66%)

 Ma cosa sta cambiando nella fruizione dei contenuti televisivi?

Al centro del cambiamento c’è lo spettatore connesso in rete e attivo sui social network, a cui il palinsesto televisivo lineare non sembra più bastare. Nell’era della condivisione il coinvolgimento dello spettatore sembra essere il bene prezioso che gli operatori di settore devono contendersi. Avvalendosi delle nuove tecnologie disponibili, lo spettatore gioca un ruolo di fruitore attivo dei contenuti televisivi, abilitando gli altri schermi soddisfa la sua attitudine al “multitasking da salotto”. Così gli “altri schermi” diventano parte integrante dell’esperienza televisiva e la rinnovano.

Esistono principalmente due fenomeni emergenti in riferimento al Second Screen:

1. La Social TV: è l’insieme degli strumenti – app, siti, o simili – che permettono l’interazione sui social network tra pari e con i broadcaster di riferimento, in merito al mainstream content televisivo. Di questo a sua volta ne  esistono due tipologie:

abilitata da piattaforme di terze parti (ad es.: Miso (http://gomiso.com/), Getglue (http://getglue.com/), Viggle (http://www.viggle.com/) e IntoNow di Yahoo! (http://www.intonow.com/ci));

legate all’emittenti televisive (ad es.: Rai (http://www.rai.tv/dl/RaiTV/MyRaiTV/iscrizione.html), CBS (http://connect.cbs.com/main), TF1 (http://www.tf1.fr/tf1-et-vous/twitter/) e I-Like-TV su Sky in Italia (http://www.ilike.tv/)).

La Social TV attualmente è nella fase in cui i Social Media erano cinque-sei anni fa:  tanta sperimentazione, nessuna certezza se non la consapevolezza (per alcuni) che sia in grado di generare molto valore e contribuire in modo determinante al successo delle proprie iniziative, dei propri show e delle proprie campagne. La differenza rispetto ad allora è che il cambiamento viaggia molto più velocemente spinto da una quotidianità sempre più integrata con il mondo social. I consumatori oramai si aspettano maggiori livelli di coinvolgimento e parte della sfida verrà vinta da chi avrà la capacità di accontentarli. Quindi forse è arrivato il momento di passare ad un livello successivo e la Social TV potrebbe essere il posto giusto in cui farlo. La piattaforma di social media monitoring Trendrr hanno aggiornato alla versione 2013 la  consueta infografica relativa all’ecosistema della Social TV – tenendo conto di tutte le principali aziende chiave del mercato e delle relativa segmentazione dell’offerta. Si può notare che dal 2011 (anno in cui è iniziato il fenomeno della Tv Sociale) il numero di soggetti coinvolti è notevolmente mutata e le aziende coinvolte è aumentata. Una cosa risulta chiara più passa il tempo, più l’ecosistema della Social TV si trasforma in un mondo articolato e complesso, le cui evoluzioni si fanno sempre più veloci.

2.L’Experience enrichment (Esperienza di Arricchimento): consiste nell’approfondimento del programma/spot pubblicitario guardato tramite contenuti generati dagli utenti o prodotti dai broadcaster. L’applicazione che al momento sembra rispondere più efficacemente a questa tendenza è Shazam, che con 250 milioni di utenti nel mondo e 2 milioni di nuovi user a settimana permette il riconoscimento audio non più solo ai brani, ma a qualsiasi genere di suono, incluso quello di uno show televisivo o di uno spot TV.

Nel ambito della cosiddetta Social TV (e in generale per il Second Screen) la Rai ha sviluppato diverse applicazioni, disponibili nei principali application store sia per smartphone, per tablet e per PC. Tra queste app bisogna ricordare sicuramente Rai.tv che consente tra le altre cose di accedere alle DIRETTE Streaming TV di ben 14 canali Rai, di rivedere i programmi di Rai1, Rai2, Rai3 e Rai5 che ti sei perso durante gli ultimi 7 giorni tramite il servizio RAI REPLAY, di accedere ai VIDEO ON DEMAND del giorno e agli snack video da “Trenta Secondi” sui temi più caldi della rete, e infine di accedere alle VIDEONOTIZIE delle testate giornalistiche Rai. Oltre a questo è stata aggiunta una nuova funzionalità “sociale” che consente all’utente di  commentare e di dire la propria opinione durante alcuni eventi televisivi principali (di solito live) e web. Questo nuovo servizio è disponibile sul web e su tablet e smarphone (iOS e Android) all’interno dell’app Rai.tv. La Social Tv Rai è un app gratuita che consente di seguire e commentare in diretta i programmi e le dirette web Rai in un ambiente esclusivo e ricco di contenuti extra (tra cui video, foto e testi commentabili e su cui si può esprimere un giudizio), consente di partecipare ai sondaggi, di esprimere un gradimento, di interagire con la redazione e con gli ospiti, in tempo reale e rispondere agli altri utenti connessi cliccando direttamente sul commento. Si può accedere alla Social Tv Rai con le credenziali del proprio profilo Facebook o Twitter, ma è comunque necessaria la registrazione alla rete Rai (ovvero a myRai.tv). Per verificare quali siano i prossimi eventi associati alla Social Tv della Rai basta accedere alla sezione Social Tv del sito/app Rai.tv.

Rai.it

Siti Rai online: 847