Voi e Federico Fubini 08/03/2017

Dentro agli oltre 200 milioni di euro - su 313 milioni complessivi - tagliati dal governo al Fondo per le politiche sociali, sono compresi anche i tagli ai Centri anti-violenza, che offrono rifugio e protezione alle donne vittime di violenze. Per evitarli sarebbe bastato tagliare 3 giorni di spese militari, sui 23,4 miliardi di euro complessivi previsti per il 2017. Ossia quelle spese che servono a provocare e produrre la violenza assoluta della guerra. La ministra Pinotti - prima donna ministra della "Difesa" - ha detto che queste risorse (i 64 milioni al giorno di spese militari) sono soldi necessari e spesi bene! Aspettiamo di capire quali diritti costituzionali difendano e da quali minacce. Intanto, buona Giornata della Donna a tutte ed a tutti. Pasquale Pugliese, Reggio Emilia

Una definizione di femminismo della filosofia francese Francoise Collin: "Il femminismo non è il diventare uomini delle donne ma il diventare altro di donne e uomini" buon 8 marzo a tutte e tutti i femministi Eleonora da Torino

"Fimmene fimmene ca sciati allu tabaccu" canto tradizionale salentino ancora attuale se si pensa al caporalato. buona giornata,Elena

Sono donna e sono con Veneziani. Basta con questa assurda festa di una 'categoria'. Carla Genova

E se i parlamentari non sono cittadini come gli altri,visto che devono rasserentare chi li vota,non sembra a lei,Panebianco,che dovrebbero essere emblema di virtù,onestà,onore,disinteresse...ecc.ecc.? Marina

Buon giorno, xche' le donne guadagnerebbero meno degli uomini se il lavoro è regolato da contratti. Poi trovo anticostituzionale che nelle votazioni se voto x due candidati sono OBBLIGATO a sceglierne uno femminile. Pier Maria - Venezia

Veneziani difende sempre il suo solo punto di vista e lo sottolinea anche se per me mi sembra che abbia spesso la vista corta ma q.ke volta ci azzecca pur non avendo mai una soluzione... classico venditore di aria fritta! Musicot 

Io avrei protestato x la donna iraniana condannata a morte che si era ribellata e ucciso il suo violentatore

Femminicidio. È un crimine più grave dell'omicidio perché si uccide una donna in quanto non si assoggetta o si adegua al ruolo di sottomessa assegnatole da una cultura, o meglio sottocultura, discriminante! Masina, Tempio Pausania

Dice bene veneziani....in una società giusta non ci sarebbe bisogno di tutelare x genere, ma appunto la nostra società è profondamente ingiusta. Manca il presupposto del ragionamento di veneziani....Silvia

Veneziani mi pare innervosito..Al netto delle critiche alle quote rose, per altro discusse dalle donne, evita con cura di parlare di lavoro e reddito delle donne, a cominciare dal lavoro di riproduzione ( domestico e di cura). L'essenza del maschilismo liberista con la cravatta. Carlo

NON scioperi ma EDUCAZIONE/FORMAZIONE sin dalla scuola materna. Alessandra De Mori

Le affermazioni di Veneziani sono talmente oscene che si commentano da sole. Vorrei solo puntualizzare una cosa: oggi NON e' la Festa della Donna ma la Giornata Internazionale delle donne.Per favore lo ricordi anche lei: non c'è nulla da festeggiare.
Grazie, Luisa

Sono donna, giovane, di sinistra. inorridisco e soffro per ogni donna che si fa mettere le mani addosso e peggio. Però concordo con Veneziani: ogni essere umano vale nello stesso modo e già ad oggi esistono leggi che prevedono l'appesantimento delle pene se i reati sono fatti con l' intento di colpire un genere. Alice

Cosa c'entra il lavoro con la violenza? Sono stata dirigente in un'azienda pubblica del nord, mi sono ribellati all"attrggiamento sessista del mio direttore (intendevo maschi pensanti, non galline, ragioni con l'utero). Sono stata emarginata.,stritolata,mi sono ammalata, ne sono uscita solo con le dimissioni e la psicoterapia. Prima di arrendermi mi sono rivolta allo spirale, al cug,al medico competente, alla consigliera canale di parità, a quella provinciale a quella regionale, alla commissione parità dell'ordine professionale, a un avvocato. Le commissioni di garanzia esistono solo sulla carta e l'avvocato, dietro un lauto onorario, mi ha prospettato una causa per mi Bing che avrebbe distrutto me è la mia famiglia.

MEDICI OBIETTORI li assumiamo per fare un lavoro. Con diritto si rifiutano. Per me andrebbero licenziati per assumerne di rispettosi della legge. Almeno gli DECURTATO LO STIPENDIO? Marta Cuneo   

In questo sciopero delle donne trovo una grave contraddizione: in particolare si sciopera contro il femminicidio, ma le stesse donne invocano la libertà di infanticidio, chiedendo con la stessa forza, la possibilità di sopprimere i propri figli non ancora nati. Narciso

Scusate, per mobbing che avrebbe distrutto dal punto di vista sociale e personale me è la mia famiglia. A distanza di qualche anno ho realizzato che le discriminazioni che ho subito erano soprattutto dovute alla paura di perdere potere e dalla volontà di umiliare una donna che faceva con serietà il suo lavoro senza chiedere il permesso di toccare interessi politici ed economici. Lucia

Anch'io ho qualche dubbio sulle quote rosa, ma le argomentazioni di Veneziani non hanno senso. Le donne non sono minoranze deboli, sono più della metà della popolazione umana. Bruno

Buon giorno , nelle analisi politiche mancano le tre ipotesi di visione dell'italia, le prospettive , se vince una delle tre forze , chiarire cosa ci aspetta il voto per una o per l'altra forza , non crede che le interviste senza contraddittorio diano una idea sbagliata di quello che veramente interessa agli italiani? Antonio

La chiusura del reparto maternità di La Maddalena è una delle tappe del progressivo smantellamento della Sanità pubblica sarda. Non solo altre maternità sono state già chiuse, tra l'altro non rispettando i protocolli previsti per raggiungere facilmente e in breve tempo un punto nascita più vicino, ma sono stati chiusi qui e là altri reparti specialistici, accorpandoli secondo discutibili criteri del contenimento delle spese. Inoltre ci sono interi ospedali demansionati in modo così assurdo da non garantire neanche i servizi che prima garantivano in modo eccellente. Angelo, dalla Sardegna.

Oggi giorno della donna mi associo alla camera dei lord nel dare un sonoro schiaffo alla Mei e a Le Pen che tradiscono la sensibilità e la femminilità nel voler discriminare le persone che non appartengono alla loro razza x il potere. Luisa di Torino

Che tristezza lo sciopero delle donne! Sono fiera e felice di essere donna, madre, moglie e casalinga. Non mi serve un compenso o un riconoscimento. So da sola il mio valore come donna. Lo sciopero per me è il segno che le donne da sole si sentono inferiori e non si apprezzano. Anna.

Forse le donne oggi possono astenersi dal far partorire, assistere o curare? Donna è saper farsi rispettare e amare. È la società che non ci riconosce, potremmo avere voce se solo fossimo capaci di essere unite sempre, un giorno solo non basta. Il bene di una è il bene di tutte. Giuliana

Caro Fubini, cosa ci garantisce che Marchionne, abile giocatore nello smantellare qui per spostare là, a seconda delle sue convenienze, dia una vera alternativa a Pomigliano, garantendo la stabilità dell'occupazione in loco? Grazie della Sua risposta. Anna

1-di fare la "festa" a tutti i maschi che se lo meritano; 2- di proteggere gli altri dai "maschicidi" di cui non si parla mai.

L'omicidio delle donne non vale più di quello maschile, Veneziani non capisce che le donne vengono uccise per mano maschile in quanto donne? E le quote servono perché è evidente la disparità di accesso delle donne (in quanto donne) alle posizioni apicali.
Francesca

Tremonti è corresponsabile del più grande piano di disinvestimento sulla formazione a tutti i livelli scuole,università,professionale. Questa è la principale causa della nostra profonda crisi e per cui non siamo più usciti dalla crisi,nonché del populismo imperante. Carmine

Concordo pienamente con Marcello Veneziani. Ma dov'è questa discriminazione? La televisione culturale e generalista e piena di conduttrici donne. In parlamento nei giornali nelle banche nei pubblici uffici ai vertici di aziende pubbliche ecc. Be venga la festa della donna come riconoscimento del ruolo che essa occupa nella nostra società. Se si vuole dargli un taglio politico e di rivalsa si abbia allora il coraggio di farla nei paesi islamici. Nino da Roma

Scrivo per esperienza personale: oggi aderisco allo sciopero promosso da diverse associazioni,naturalmente sacrificando un giorno di stipendio, perché vorrei che venisse maggiormente considerato l'impegno che molte donne devono quotidianamente dedicare non solo al lavoro ma ai figli, all'assistenza di familiari anziani, alle incombenze domestiche, con la prospettiva sempre più lontana di raggiungere il traguardo del meritato riposo, che si sta avvicinando ai 70 anni, quando ci si ritroverà con del tempo libero ma saremo esauste e prive di qualsiasi entusiasmo od energia per poterne godere. Manuela

L'Ungheria non mette in prigione i richiedenti asilo. Li ferma al confine e li trattiene in appositi container in attesa di verificare documenti e credenziali dei richiedenti. Se lo facessimo anche noi in modo organizzato sistematico ed efficiente il problema immigrazione incontrollata si ridimensionerebbe alquanto. Non sono contraria agli ingressi e alle aperture, ma visti gli attentati di Nizza, Parigi e Berlino, non vedo perché si parli di diritti umani per gli immigrati e non di diritto alla vita dei parigini e dei berlinesi. I controlli e le prudenze, in una Europa assente, sono dovuti ai cittadini europei. Annalisa

Un medico di base che conosco da tempo mi diceva: "non è che oggi i vecchi vivano più a lungo, solo che muoiono più lentamente". Fatte le debite eccezioni per i vari Scalfari,Veronesi e Napolitano, ma sono pochini. Stefano - PD

NONOSTANTE L'INESPERIENZA DEI 5 STELLE, CONTINUERANNO AD ESSERE VOTATI PERCHE' SONO GLI UNICI AD ESSERSI TAGLIATI GLI STIPENDI !...A BUON INTENDITOR, POCHE PAROLE! IVA UD

Sono una donna diventata femminista poiché i miei responsabili hanno deciso di punto in bianco di spostarmi di ufficio allontanandomi da mia figlia di 18 mesi frequentante addirittura il nido aziendale.trattandomi come si farebbe con un collega uomo in realtà sono state ignorate le esigenze reali di madre donna lavoratrice...ditemi voi se questo non è discriminare
Tremonti è corresponsabile del più grande piano di disinvestimento sulla formazione a tutti i livelli scuole,università,professionale. Questa è la principale causa della nostra profonda crisi e per cui non siamo più usciti dalla crisi,nonché del populismo imperante. Carmine

Spesa famiglia. Ho dubbi sulla spesa dedicata al cibo. Da un po 'di tempo osservo i carrelli della spesa ed i consumi di merendine al parco., x non parlare della spesa detersivi, cosmesi, oggetti tecnologici . Credo che solo una piccola % è dedicata al Buon Cibo il resto alla società dei consumi sfrenati.!!!!dobbiamo cercare di sostenere e far crescere responsabilità! !!forse avremmo più tempo x le " cose migliori" SOBRIETÀ troveremo libertà.Angela bergamo

Cosa hanno da dirci di nuovo quei tantissimi politicanti che da venti trenta anni sono a libro paga dello stato. Casini Finocchiaro ........gli euro parlamentari. ......queste persone pensano solo al loro portafoglio. Degli elettori ,delle famiglie, dei giovani, del lavoro .....del futuro a loro poco importa in quanto non sanno cosa fare se non la solita propaganda. Gianfranco. Mantova

Non si parla mai della violenza che le donne perpetrano nei confronti degli uomini dopo una causa di separazione. L'uomo non ha nessuna forma di tutela e spesso e volentieri viene sbattuto in mezzo alla strada costretto a dormire in auto se gli rimane
il parlamentare ubbidisce a chi gli ha dato il seggio. In collegi maggioritari e uninominali questi sarebbe l'elettore. ma con questo sistema elettorale il capo partito è l'unico referente al quale il parlamentare deve obbedienza

Per le discriminazioni alle donne basta notare cosa succede all'interno delle famiglie italiane. Chi cura i figli, chi cucina, chi apparecchia, chi sparecchia, chi fa la lavatrice, chi segue i compiti dei figli, chi fa la spesa, chi subisce richieste sessuali maschiliste a letto, chi fa il letto, ecc... Fabio.

Che Veneziani non voglia vedere la realtà è noto, ed è impossibile non capire che il femminicidio è una parola che ha un senso, perché è un crimine che nasce da un comportamento criminale ma che viene giustificato, in quanto esiste da secoli: e cioè che l'uomo picchi la "sua" donna. E lo stesso Veneziani la scorsa settimana ha detto che certo questo comportamento è "deprecabile", ma fino a che non si arriva all'omicidio (della donna o del figlio, com'era il caso di cui si parlava la scorsa settimana), come si poteva accusare le forze dell'ordine di non capire la gravità di una situazione? Le botte rientravano nella normalità. Scilla

Pomigliano. Vogliamo dirci la verità? Entro pochi anni sarà possibile produrre migliaia di automobili, a basso costo, al giorno, senza un solo operaio. Tutto robotizzato. Allora gli operi e tecnici che cosa faranno? Si occuperanno della manutenzione evolutiva degli impianti e dell'evoluzione dei modelli di automobile. Allora, per l'occupazione, vale di più una linea di produzione di Panda, con pochi optional e sempre uguale a se stessa per anni, o la produzione di modelli medio-alti con tanti optional e in corsa sulle nuove tenologie, stili, infrastrutture del trasporto privato? Daniele RA

Trump, come a duo tempo Berlusconi, è inadeguato al ruolo perché troppo divisivo. Per governare non occorre solo vincere, è indispensabile non essere invisi alla minoranza, soprattutto quando si vince per pochi voti. E non dimentichiamo che personaggi come due citati sull'astio reciproco fondano quasi per intero le loro fortune elettorali, perciò sono inadeguati in partenza. Max
Vorrei ricordare Eleonora d'Arborea, che nel 1392 promulgo' la Carta de Logu, il codice che puniva la violenza carnale, e le donne ereditavano come gli uomini. Fu talmente apprezzato che Alfonso il Magnanimo estese a tutta la Sardegna, e fu sostituito solo nel 1827 dallo Statuto di Carlo Felice. Ditelo a tutti!!! Grazie, Pinuccia
 
TeresaMATTEI (18apr2005) "I partiti politici non sono più come erano al tempo in cui noi abbiamo lavorato per la Costituzione. Son diventati delle specie di INSEGNE per la gente che NON partecipa ATTIVAMENTE. Bisogna che ritorniamo a essere dei COMPONENTI di una Elaborazione democratica. Che tutti partecipino.. Che le questioni siano dibattute nella Base del Paese.. Che la politica Economica - che è quella che poi guida tutte le decisioni di altro tipo - sia di nuovo presente nelle Famiglie, fra gli Individui, nelle Scuole, nelle Fabbriche, negli Uffici, ovunque. E questo lo si può fare solo se si organizzano di nuovo delle Forme di Rappresentanza Popolare. Bisogna ritornare a prendere possesso della Vita Politica, a sentirci tutti Cittadini Rappresentanti dei VALORI che nessuno può amministrare per Noi, ma dobbiamo essere Tutti noi ad Amministrarceli, a discuterli, a verificarli, e solo così ..". CosmoMITRANO

Insisto. Il problema non è quanti ginecologi siano obiettori, ma perché siano stati obbligati e diventarlo. Chi glielo impone? Perché non fanno carriera? Questo è il punto. Chi permette ai primari o agli amministrativi di far andare avanti chi obietta? Carla da Genova

MA PERCHE' L'EUROPA NON AVVIA UNA PROCEDURA DI INFRAZIONE VERSO L'UNGHERIA CHE ADOTTA LEGGI NAZISTE.MA ESISTE UNA SERIE DI REGOLE A CUI ATTENERSI IN EUROPA CHE NON SIANO SOLO QUELLE ECONOMICHE ? IVA

Della condizione femminile delle donne nell'Islam ??? TACIS MUTUS. TABU'. ISLAM CORRECT. Maurizio da Cremona

Giusta la riflessione della dottoressa che chiede di verificare la percentuale degli obiettori uomini/donne. Come mai non è venuto in mente a voi giornalisti? Tommaso da Siena, pensionato di 86 anni.

L'8 marzo non mi piace,mi mette a disagio,poi se mi regalano le mimose addirittura mi vergogno.forse perchè nel tempo ho imparato ad essere una persona.Marina

Grandi sacrosante lotte per la conquista di diritti fondamentali MA mai che si associno responsabilità e doveri collegati. Che le donne siano le prime responsabili nell'educazione dei figli e invece che fare le sindacaliste dei figli nei confronti di Insegnanti che li riprendano. Se gli uomini non van bene quanto dipende dalle loro mamme???

È vero che per le donne sono importanti gli altri364 giorni,ma tutti hanno un giorno dedicato, i nonni,le mamme,i padri,gli innamorati ecc.ecc.non vedo cosa c'è da recriminare se un giorno si parla ,non tanto della festa della donna ,ma della lotta della donna,ancora discriminata!

Esperti, giornalisti e politici, di genere femminile. Questi ruoli non sono esclusivi dei maschi. Esempio: dalla Gruber l'ospite è prevalentemente, se non esclusivamente, maschio. Ma una Travaglia, servergnina, Miela, davvero non esistono? Angela di Reggio Emilia.

L'UTERO IN AFFITTO PRODUCE UNA VITA, LA PROSTITUZIONE, SIGNORI UOMINI, VI FA COMUNQUE COMODO... E ALLORA TACETE PER PIACERE ! IVA

Ma perché non c'è altrettanto clamore sulla deregulation promessa da Trump sulle emissioni inquinanti. Quelle disposizioni creeranno, col tempo, più morti che un conflitto militare. Siamo di fronte ad un vero crimine contro l'umanità ma la mobilitazione contro quelle norme sembra inesistente. Emilio

Vorrei ricordare il famoso discorso di Kennedy sul pil e che nei regimi totalitari a tranne vantaggio sono le lobby industriali e finanziarie. Le borse rappresentano non la salute di un Paese ma la sua malattie: sono volatili come il fumo... I sub prime lo insegnano come il crollo del '29 Nicola Rombolà Vibo Valentia

Festa della donna! Sono d'accordo nel festeggiare la donna! Riflettiamo però su una cosa! Denatalità perché ? Perché abbiamo voluto affidare alla donna lo stesso ruolo svolto dall'uomo mentre la natura e la storia ci insegnano che il ruolo della donna è fondamentalmente diverso da quello dell'uomo! La donna porta.nel grembo un essere umano e naturalmente lo assiste nella sua crescita e assicura la prosecuzione della specie ! Ecco anche spiegato il motivo della denatalità ! E poi basta con questi stereotipi della discriminazione ! Forse dovremmo cominciare a parlare di discriminazione degli uomini Ugo





Rai.it

Siti Rai online: 847