Contatta Radio1 Sport
sms 335.699.29.49

VISUALIZZA TUTTI GLI SMS

Sondaggio

Guarda le voci


GIUSEPPE BISANTIS
Inviato e radiocronista calcio e scherma


Sono Giuseppe Bisantis e mi vanto di essere una voce della radio. Mi occupo di sport, di calcio in particolare, ma da qualche anno seguo anche la scherma. Forse la parola sport si addice più alle altre discipline ma il calcio occupa interamente la mia professione e non solo.

Sono un appassionato più che un "addetto ai lavori" e questo mi aiuta a proseguire nonostante le delusioni e le arrabbiature che il nostro mondo del pallone ci riserva.
Da sempre amo la radio e da sempre seguo le partite alla radio pure azzerando l'audio della televisione. La mancata coincidenza tra la voce e le immagini non è un problema perché io essenzialmente ascolto la radio.
Non rinuncerei mai al mio lavoro ma non potrei nemmeno vivere senza il mare. D'estate, d'inverno, di giorno, di notte.

In qualsiasi posto di mare io vivo bene. Per me il mare è sinonimo di apertura, soprattutto mentale.
Il mio film preferito è Arancia Meccanica di Stanley Kubrick. E' magnetico. Quando passa a orari clandestini e su canali minori non riesco a non vederlo fino alla fine pur conoscendolo praticamente a memoria.
Il libro della vita è Pinocchio. Forse perché è il primo che ho letto in assoluto e dunque mi ha indirizzato verso la lettura un'altra delle cose alle quali non potrei rinunciare.
Tra Beatles e Rolling Stones sto decisamente dalla parte dei quattro ragazzi di Liverpool ma conosco tutti i cantautori italiani con una certa preferenza per Lucio Dalla, Lucio battisti e Pino Daniele non necessariamnte in quest'ordine.
Da buon italiano sono un assiduo mangiatore di pasta e davanti ad un piatto di linguine ( proprio così) alla carbonara o di pasta e ceci non connetto.

Vivo a Roma ma mi sento zingaro avendo abitato in diverse città italiane. Non rinnego le mie origini calabresi ma se dovessi scegliere un posto dove stabilirmi definitivamente direi Portogallo. La dolcezza del paesaggio, del clima, della lingua e della gente mi ha letteralmente conquistato.