RaiUno_logo

In evidenza

Seconda puntata

In onda lunedì 10 ottobre 2011 alle 21.10

A San Vittore, Bertone comincia a spacciarsi per Della Rovere e subito comprende i rischi della sua posizione: affidato alla stretta sorveglianza del Colonnello Franz, da un lato cerca di conquistarsi la fiducia dei detenuti ‘politici’, dall’altro lato sa che può incorrere in qualche errore o in qualcuno che abbia conosciuto il vero generale. In entrambi i casi lo aspetta la morte: se non collaborerà con Muller le SS lo fucileranno; se verrà scoperta dagli altri detenuti la verità sulla sua identità e il suo ruolo di spia gli spetterà la pena che i detenuti politici assegnavano alle spie: la morte.
 
Bertone entra in contatto con il detenuto Bacchelli e, salvandolo da un’ispezione di Franz, luogotenente di Muller, si conquista la sua fiducia e quella di altri detenuti politici, che stanno organizzando una fuga per ricongiungersi ad altri affiliati alla resistenza. Per non destare sospetti, Bertone è costretto a tacere quest’informazione a Muller e a prendere parte all’evasione. Tenta di scappare ma non ci riesce e proprio quando il gruppo dei fuggiaschi si riunisce con gli uomini del comandante Fabrizio, l’uomo che doveva incontrarsi con il vero Della Rovere, arrivano le SS e riportano tutti a San Vittore. Il delatore che li ha traditi viene ucciso.
 
Fra i nuovi prigionieri si nasconde dunque Fabrizio, ma i tedeschi e Bertone non sanno chi sia. Convocato da MullerBertone cerca di prendere tempo ben sapendo che la sua posizione si sta aggravando. Intanto, Franz fa torturare Bacchelli che resiste e non parla. Rinchiuso in isolamento con Bertone, l’uomo per timore di cedere alle successive torture si toglie la vita. Bertone, scioccato dal suo sacrificio, implora Muller di lasciarlo andare – non se la sente più di continuare a mentire – ma Muller, per rendere priva di ogni ombra la sua persona, lo rispedisce in carcere dopo averlo fatto malmenare...

Rai.it

Siti Rai online: 847