Gnocchetti di patate con triglie, piselli e cedro vs Foiade con crescenza e luertis I "primi" siamo noi Ivano Ricchebono Francesca Marsetti Ingredienti: Primi Piatti FRANCESCA MARSETTI Ivano Ricchebono Procedimento: Gnocchetti di patate con triglie, piselli e cedro Ingredienti: Ingredienti per gli gnocchetti: 150 g di farina 500 g di patate sale q.b. Inoltre: 4 triglie sfilettate 1 cedro fresco 50 g di cedro candito 200 g di piselli sgusciati aceto balsamico q.b. 1 noce di burro 1 carota 1 cipolla 1 pomodoro maturo brodo di pesce q.b. olio extravergine di oliva q.b. sale e pepe q.b. Procedimento: Far bollire le patate con la buccia, pelarle e schiacciarle con l'aiuto di uno schiacciapatate direttamente sulla farina. Aggiungere un pizzico di sale ed impastare. Formare dei lunghi cilindretti, tagliarli a piccoli pezzi, ricavare gli gnocchetti e cuocerli in acqua bollente salata.Preparare un brodo di pesce con le lische delle triglie precedentemente sfilettate, la cipolla, la carota e il pomodoro. Filtrare il brodo con un colino.Rosolare i piselli in padella con la noce di burro e un filo d'olio extravergine, aggiungere il cedro candito e i filetti di triglia, bagnare con il brodo e lasciar cuocere per qualche minuto. Togliere le triglie dalla padella, scolare gli gnocchetti e saltarli in padella con il condimento precedentemente ottenuto. Spegnere il fuoco, unire la scorza grattugiata del cedro fresco e aggiustare di sale e pepe. Impiattare gli gnocchetti, unire le triglie, grattugiare nuovamente un po' di scorza di cedro, guarnire il piatto con delle gocce di aceto balsamico e poi servire. Foiade con crescenza e luertis Ingredienti: Per la pasta fresca: 300 g di farina 100 g di farina di semola rimacinata 4 uova sale q.b. Per la salsa: 2 mazzetti di luertis 250 g di crescenza 50 g di burro sale e pepe q.b. noce moscata q.b. formaggio grana q.b. Procedimento: Impastare le due farine con le uova e un pizzico di sale; stendere la sfoglia sottile e ricavare dei fazzoletti medio grossi come a formare dei rombi (foiade). Sbollentare i luertis in acqua non salata per qualche minuto, scolarli e tagliarli a pezzi. Scogliere il burro e aggiungere i luertis. Rosolarli per un paio di minuti quindi unire un pizzico di sale e di noce moscata. Aggiungere la crescenza tagliata a cubetti e, a fuoco dolce, lasciar sciogliere fino ad ottenere una crema. Unire le foiade cotte per un paio di minuti alla salsa e, prima di servire, terminare con una spolverata di grana e una macinata di pepe fresco. Procedimento:
Gnocchetti di patate con triglie, piselli e cedro

Ingredienti:
Ingredienti per gli gnocchetti:
150 g di farina
500 g di patate
sale q.b.
Inoltre:
4 triglie sfilettate
1 cedro fresco
50 g di cedro candito
200 g di piselli sgusciati
aceto balsamico q.b.
1 noce di burro
1 carota
1 cipolla
1 pomodoro maturo
brodo di pesce q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
sale e pepe q.b.

Procedimento:
Far bollire le patate con la buccia, pelarle e schiacciarle con l’aiuto di uno schiacciapatate direttamente sulla farina. Aggiungere un pizzico di sale ed impastare. Formare dei lunghi cilindretti, tagliarli a piccoli pezzi, ricavare gli gnocchetti e cuocerli in acqua bollente salata.Preparare un brodo di pesce con le lische delle triglie precedentemente sfilettate, la cipolla, la carota e il pomodoro. Filtrare il brodo con un colino.Rosolare i piselli in padella con la noce di burro e un filo d’olio extravergine, aggiungere il cedro candito e i filetti di triglia, bagnare con il brodo e lasciar cuocere per qualche minuto. Togliere le triglie dalla padella, scolare gli gnocchetti e saltarli in padella con il condimento precedentemente ottenuto. Spegnere il fuoco, unire la scorza grattugiata del cedro fresco e aggiustare di sale e pepe. Impiattare gli gnocchetti, unire le triglie, grattugiare nuovamente un po’ di scorza di cedro, guarnire il piatto con delle gocce di aceto balsamico e poi servire.

Foiade con crescenza e luertis

Ingredienti:
Per la pasta fresca:
300 g di farina
100 g di farina di semola rimacinata
4 uova
sale q.b.
Per la salsa:
2 mazzetti di luertis
250 g di crescenza
50 g di burro
sale e pepe q.b.
noce moscata q.b.
formaggio grana q.b.

Procedimento:
Impastare le due farine con le uova e un pizzico di sale; stendere la sfoglia sottile e ricavare dei fazzoletti medio grossi come a formare dei rombi (foiade). Sbollentare i luertis in acqua non salata per qualche minuto, scolarli e tagliarli a pezzi. Scogliere il burro e aggiungere i luertis. Rosolarli per un paio di minuti quindi unire un pizzico di sale e di noce moscata. Aggiungere la crescenza tagliata a cubetti e, a fuoco dolce, lasciar sciogliere fino ad ottenere una crema. Unire le foiade cotte per un paio di minuti alla salsa e, prima di servire, terminare con una spolverata di grana e una macinata di pepe fresco. 







 

]]>