Zampone con purè di patate e lenticchie Antonella cucina con Alessandra Spisni Ingredienti: 1 zampone 500 gr di lenticchie una cipollina bionda tre cucchiai di olio extravergine di oliva un cucchiaio di farina 00 sale e pepe Per il purè di patate: 600g. di patate di Bologna Primura o similari 50g. di burro 100g. di panna fresca liquida Latte intero fresco q.b. Sale e noce moscata Le Maestre di Cucina più di un'ora Difficile Secondi Procedimento: Per lo zampone occorre un apposito tegame, ZAMPOGNERA riempito con sola acqua, nel quale va immerso completamente lo zampone. Per ottenere un buon risultato,e' necessario mettere a bagno lo zampone la sera prima in acqua fredda,per ammorbidire la cotenna. Dovete cambiare l'acqua almeno due volte a distanza di tre o quattro ore Dopo almeno 12 ore si procederà alla cottura che avrà inizio in acqua fredda e a fuoco basso e zampognera coperta . Cuoce in 4 ore. Anche le lenticchie vanno ammollate almeno 12 ore prima di cuocerle: Soffriggere la cipolla tritata finemente nell'olio extravergine di oliva usando un tegame basso e largo. Aggiungere le lenticchie scolate dall'acqua d'ammollo e risciacquate sotto l'acqua corrente. Mescolare affinché si scaldino ed insaporiscano tutte quante e spolverarle con la farina, mescolare nuovamente ed aggiungere tanta acqua quanta ne serve a coprirle completamente. Cuocere per mezz'ora circa a tegame coperto, poi scoprire e mescolare di tanto in tanto fino cottura delle lenticchie. Il liquido non dovrà essere completamente evaporato. Sarebbe meglio preparare le lenticchie 12 ore prima perche diventino belle legate con il loro brodo. Per il purè: Lessare le patate con la buccia in acqua salata. Nel frattempo scaldare la panna,con sale e noce moscata in un unico tegame giusto a contenere il purè . In un altro tegamino scaldate il latte. Appena le patate sono cotte scolarle e passarle allo schiacciapatate facendole cadere direttamente nel tegame con la panna calda. Mescolare energicamente e correggere di consistenza aggiungendo latte caldo quanto ne serve per raggiungere la consistenza giusta. Procedimento:

Per lo zampone occorre un apposito tegame, ZAMPOGNERA riempito con sola acqua, nel quale va immerso completamente lo zampone.
Per ottenere un buon risultato,e’ necessario mettere a bagno lo zampone la sera prima in acqua fredda,per ammorbidire la cotenna.
Dovete cambiare l’acqua almeno due volte a distanza di tre o quattro ore
Dopo almeno 12 ore si procederà alla cottura che avrà inizio in acqua fredda e a fuoco basso e zampognera coperta . Cuoce in 4 ore.
Anche le lenticchie vanno ammollate almeno 12 ore prima di cuocerle:
Soffriggere la cipolla tritata finemente nell’olio extravergine di oliva usando un tegame basso e largo. Aggiungere le lenticchie scolate dall’acqua d’ammollo e risciacquate sotto l’acqua corrente.  Mescolare affinché si scaldino ed insaporiscano tutte quante e spolverarle con la farina, mescolare nuovamente ed aggiungere tanta acqua quanta ne serve a coprirle completamente.  Cuocere per mezz’ora circa a tegame coperto, poi scoprire e mescolare di tanto in tanto fino cottura delle lenticchie.
Il liquido non dovrà essere completamente evaporato. Sarebbe meglio preparare le lenticchie 12 ore prima perche diventino belle legate con il loro brodo.
Per il purè: Lessare le patate con la buccia in acqua salata. Nel frattempo scaldare la panna,con sale e noce moscata in un unico tegame giusto a contenere il purè . In un altro tegamino scaldate il latte. Appena le patate sono cotte scolarle e passarle allo schiacciapatate facendole cadere direttamente nel tegame con la panna calda.
Mescolare energicamente e correggere di consistenza aggiungendo latte caldo quanto ne serve per raggiungere la consistenza giusta.

]]>