Cassoncini di piadina fritti Indovina chi viene a pranzo? Cristina Lunardini Ingredienti: Ingredienti per l'impasto: 1/2 kg di farina 0 250 g di acqua o latte 60 g di strutto 10 g di sale di Cervia 5 g di lievito chimico Ingredienti per la farcia: 2 mazzi di rucola 1 cipolla di Tropea 200 g di pecorino romano sale q.b. peperoncino q.b. olio di semi di arachide per friggere q.b. Indovina chi viene a pranzo Secondi Procedimento: Scaldare in una pentola il latte o l'acqua quindi unire lo strutto. Disporre la farina a fontana sul tagliere di legno, spolverare con il lievito, unire il liquido tiepido, impastare, aggiungere il sale e lavorare l'impasto.Lasciar riposare il composto per un'ora coprendolo con una pellicola (meglio prepararlo alla sera per il mattino).Mondare e tagliare la rucola. Pulire e tagliare la cipolla, stufarla leggermente in padella con un filo d'olio extravergine di oliva.Stendere la pasta della piada con il mattarello e ricavare dei dischi di circa 10-15 cm di diametro.Condire la rucola con il sale ed il peperoncino, ridurre il pecorino a scaglie.Farcire i dischi con la rucola, la cipolla e le scaglie di pecorino. Chiudere a "cassoncino" ovvero a mezzaluna, schiacciare bene i bordi con i rebbi di una forchetta.Friggere i cassoncini in olio di semi profondo. Procedimento:
Scaldare in una pentola il latte o l'acqua quindi unire lo strutto. Disporre la farina a fontana sul tagliere di legno, spolverare con il lievito, unire il liquido tiepido, impastare, aggiungere il sale e lavorare l'impasto.Lasciar riposare il composto per un’ora coprendolo con una pellicola (meglio prepararlo alla sera per il mattino).Mondare e tagliare la rucola. Pulire e tagliare la cipolla, stufarla leggermente in padella con un filo d’olio extravergine di oliva.Stendere la pasta della piada con il mattarello e ricavare dei dischi di circa 10-15 cm di diametro.Condire la rucola con il sale ed il peperoncino, ridurre il pecorino a scaglie.Farcire i dischi con la rucola, la cipolla e le scaglie di pecorino. Chiudere a “cassoncino” ovvero a mezzaluna, schiacciare bene i bordi con i rebbi di una forchetta.Friggere i cassoncini in olio di semi profondo.

 

]]>