Radio1 King Kong
Diretta Podcast

Diodato live a King Kong

Giovedì 4 dicembre 2014


La musica italiana è fondata sulla bellezza. Basta prendere i classiconi della canzone d’autore e affidarli alla voce di Diodato che, con garbo e grinta, omaggia gli eroi eterni degli anni ‘60 rafforzandone il valore, la forza e l’impatto. Riascolta la puntata.

Con queste cover di brani intramontabili contenuti nel cd “A ritrovar bellezza”, Antonio Diodato sarà l’ospite del minilive di King Kong di giovedì 4 dicembre, accompagnato da tutta la sua band: Duilio Galioto al pianoforte, Daniele Fiaschi alla chitarra elettrica, Danilo Bigioni al basso e Alessandro Pizzonia alla batteria. 

“In questi capolavori, con meraviglia, mi sono ritrovato, nota dopo nota, parola dopo parola, ho riscoperto le mie radici dalla terra del tempo. Queste canzoni ci appartengono, ancora ci raccontano e sono in grado di ricordarci di quanta forza e bellezza siamo ancora capaci”, ha detto il cantautore tarantino a proposito del suo cd impreziosito, inoltre, da tante collaborazioni.
Ci sono Rodrigo D’Erasmo, violinista degli Afterhours, Fabio Rondanini, batterista dei Calibro 35 e Gabriele Lazzarotti, già bassista di Daniele Silvestri e Niccolò Fabi, gli Gnu Quartet che hanno arrangiato e suonato gli archi di tutte le composizioni del disco. Ed ancora il cameo di Manuel Agnelli nel ritornello della canzone “La voce del silenzio”, Roy Paci con i suoi Velvet Brass nella splendida “Arrivederci” di Umberto Bindi. 

Diodato dimostra sin da piccolo una forte inclinazione musicale. Parte dal violino per poi approdare alla chitarra. Si laurea in Cinema al DAMS di Roma ma comincia a dedicare sempre più tempo alla musica. Arriva nel 2013 l’album d’esordio, “E forse sono pazzo” con importanti esibizioni dal vivo; il Primo Maggio 2013 a Taranto, sua città di origine, dove Diodato si esibisce sullo stesso palco di Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa, Elio Germano, Roy Paci, Pierpaolo Capovilla, Riccardo Sinigallia, Daniele Sepe, davanti oltre 30.000 persone per sostenere il fermo totale degli impianti inquinanti dell’ILVA.

A settembre la coraggiosa rivisitazione di “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De Andrè, viene scelta da Daniele Luchetti per la colonna sonora del suo nuovo film "Anni felici" con Kim Rossi Stuart e Micaela Ramazzotti. 
Poi arriva Sanremo. La canzone Babilonia viene selezionata dalla Commissione del Festival nel dicembre 2013 e Diodato partecipa così al 64esimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo, nella categoria “Nuove proposte”.
Le splendide esibizioni al Teatro Ariston lo portano al secondo posto nella classifica generale della sezione, ed al primo posto nella classifica della giuria di qualità, presieduta dal regista Paolo Virzì.

Il 21 giugno 2014  vince il premio “Best New Generation” e si esibisce sul palco degli MTV Awards  in diretta televisiva su MTV dal Parco delle Cascine di Firenze davanti a 30.000 persone.
Il 27 ottobre 2014 esce "A Ritrovar Bellezza” è il disco con cui Diodato omaggia i grandi autori e compositori italiani che, con le loro opere, a cavallo degli anni 60, hanno reso grande la musica italiana nel mondo.
I brani presenti in questa raccolta corrispondono alle composizioni che l’artista ha reinterpretato nelle “Canzoni in un minuto” con cui ha chiuso le puntate domenicali della scorsa stagione di "Che Fuori Tempo Che Fa", parte conclusiva del programma di Fabio Fazio in onda su Rai 3, "Che Tempo Che Fa".





Rai.it

Siti Rai online: 847