GazzetTinto

Straccetti di vitello con fave e carciofi fritti dorati vs Arrostino alla birra scura

Ti lascio una ricetta

    » Segnala ad un amico

    Tipologia: Secondi

    Ingredienti:

    Procedimento:
    Straccetti di vitello con fave e carciofi fritti dorati

    Ingredienti: 
    200 g di straccetti di vitella
    farina q.b.
    1 bicchiere di vino bianco
    100 g di fave
    1 scalogno
    1 carciofo
    1 uovo
    1 limone
    olio extravergine di oliva
    olio di semi di arachide
    sale e pepe

    Procedimento:
    Sgranare le fave ed eliminare la pellicina, farle rosolare in padella con scalogno, olio, sale e pepe. Infarinare gli straccetti e saltarli in padella a fuoco vivo con olio e sale. Aggiungervi il vino bianco e lasciar sfumare. A fine cottura aggiungere le fave e un po’ di limone grattugiato. Pulire i carciofi e tagliarli molto finemente, infarinarli e passarli nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale. Friggerli in olio di semi caldo. Servire gli straccetti guarnendo il piatto con i carciofi fritti dorati.

    Arrostino alla birra scura 

    Ingredienti: 
    500 g di carré di maiale 
    300 ml di birra scura
    50 g di albicocche secche
    50 g di prugne secche 
    100 g di pancetta tesa 
    1 spicchio d’aglio
    1 scalogno
    50 g di burro 
    timo fresco 
    farina q.b.
    sale e pepe

    Procedimento:
    Praticare un foro nel centro dell’arrosto ed inserire i frutti secchi, alternando le prugne alle albicocche. Massaggiare l’arrosto con il burro, cospargerlo con il trito di timo e avvolgerlo con le fette di pancetta tesa. Legarlo con lo spago.Preparare un trito di scalogno e rosolarlo in una casseruola capiente con olio e un po’ di burro. Aggiungere la carne e farla rosolare bene a fuoco vivo, da tutti i lati. Salare e irrorare  la carne con la birra, far evaporare. Coprire il tegame con un coperchio e proseguire la cottura per 1 ora a fuoco dolce, irrorando di tanto in tanto con il sugo di cottura. Togliere il coperchio nell’ultima fase di cottura in modo da far restringere il sugo e aggiungere un po’ di farina per addensare.  A fine cottura lasciare riposare la carne per 10’. Tagliare e servire.