GazzetTinto

Il semaforo del benessere per la frutta

Il semaforo del benessere della Dott.ssa Flachi

    » Segnala ad un amico

    Cuoco: EVELINA FLACHI
    Rubriche: La Nutrizionista

    Ingredienti:

    Procedimento:
    La frutta è uno degli alimenti indispensabili che dobbiamo offrire al nostro organismo. Infatti oltre ad assicurare un apporto sufficiente di vitamine e minerali  e fitocomposti in essa contenuti, è un’ottima fonte di fibre e favorisce l'assorbimento del ferro dagli alimenti del pasto. Infatti la vitamina C contribuisce a rendere più biodisponibile il ferro non-eme (a scarso assorbimento) presente in alcuni vegetali. Inoltre ci aiuta a combattere i danni ossidativi (per esempio di chi fuma) ed è un ottimo "integratore" naturale di sali minerali e liquidi per chi fa sport.Naturalmente come sempre tutto quello che diremo sulla frutta, su quali frutti conviene consumare, vale per chi non ha allergie specifiche a certi frutti. E’ una premessa doverosa perché sono sempre di più le persone che purtroppo soffrono di allergie. 

    Ma ci sono tante domande che ci facciamo sulla frutta… quando mangiare la frutta: all’inizio, alla fine o lontano dai pasti? Fa bene o fa male mangiare la buccia della frutta? E a cosa fanno bene i diversi frutti? Con il nostro semaforo vogliamo rispondere a queste domande…
    Cominciamo come sempre dal vedere cosa va evitato in fatto di frutta:

    SEMAFORO ROSSO - STOP: fragole, kiwi e frutta secca per i bambini molto piccoli

    COMMENTO
    Come vedete parliamo di un campo molto ristretto, proprio perché in generale la frutta non ha controindicazioni. L’unica cosa da evitare è di dare fragole e frutta secca, in particolare le arachidi, ai bambini molto piccoli (sotto l’anno di età). Questo perché le fragole contengono istamina e quindi possono dare orticaria e prurito e, come la frutta secca, potrebbero scatenare reazioni allergiche e l’organismo dei bambini così piccoli non ha ancora un sistema immunitario completamente formato. Ribadiamo ancora una volta che naturalmente chi ha un’allergia ad alcuni frutti deve evitarli assolutamente.  

    E ora vediamo a cosa dobbiamo fare attenzione quando parliamo di frutta…

    SEMAFORO GIALLO - ATTENZIONE: frutta dopo i pasti in caso di disturbi gastrointestinali

    COMMENTO
    Chi ha patologie gastrointestinali dovrebbe evitare la frutta dopo i pasti perché indubbiamente la frutta stimola movimenti intestinali che quindi andrebbero a peggiorare una situazione già critica.Ma questo ci permette di sfatare anche un falso mito: tranne nel caso si soffra di queste patologie, non è da demonizzare la frutta dopo i pasti. Spesso si pensa che la frutta dopo i pasti causi aerofagia. In realtà le cause del meteorismo sono un'eccessiva presenza di aria nello stomaco e nell'intestino che in generale  sono dovute  a continue abitudini alimentari  scorrette che ci portano a mangiare in fretta ingurgitando molta aria e senza masticare bene. Molto spesso alla base c'è anche un problema di un'alterata flora batterica intestinale dovuta all'eccesso  di zuccheri semplici che può provocare  un’eccessiva  fermentazione intestinale. Il gonfiore che comunemente si accusa dopo i pasti  spesso può essere causato dal fatto che si mangia troppo velocemente, in eccesso e male.

    E ora vediamo cosa ci dice il semaforo verde sulla frutta…

    SEMAFORO VERDE - VIA LIBERA: 2 o 3 porzioni al giorno di frutta di stagione - consumo di frutta come spuntino 

    La cosa essenziale è mangiare 2 o 3 frutti al giorno. Escludendo, come abbiamo detto alcune patologie, non è rilevante se alla fine o all’inizio dei pasti, a colazione, a merenda oppure fra un pasto e l’altro. A prescindere dal momento in cui viene consumata, la frutta propone le stesse caratteristiche nutrizionali.In un’alimentazione sana ed equilibrata si consiglia di  assumere 5 porzioni di frutta e verdura al giorno che aiutano aiuta per prevenire  numerose patologie, tra cui disturbi cardiovascolari, ipertensione, cancro, diabete, obesità, etc. E quindi considerando le 5 porzioni fra frutta e verdura è bene che almeno 2, se non 3, di queste porzioni siano di frutta, la frutta inoltre lo sappiamo è un alimento praticamente privo di grassi e i pochi grassi che ha sono insaturi. Inoltre la frutta, se consumata come spuntino fra un pasto e l’altro, e soprattutto se consumata cruda,  aiuta a mangiare di meno perché ci aiuta ad arrivare con meno fame ai pasti principali. Ma vediamo anche nello specifico quali frutti possono aiutarci anche come rimedi naturali. 

    KIWI: Aiuta l’intestino a ritrovare la propria regolarità, ma ricordate di non darlo ai bambini piccoli né a chi soffre di diverticoli. 

    ANANAS: non fa dimagrire ma favorisce la digestione delle proteine. Quindi consiglio di mangiarlo dopo un pasto di carne o pesce.

    MELA: Contiene la pectina che ha azione sedativa per l’intestino e inoltre la pectina, avendo la capacità di legarsi a notevoli quantità di acqua e poi liberarla in modo graduale nell’organismo, permette una buona idratazione dei tessuti.Inoltre la mela cotta, e in generale la frutta cotta, aiuta a regolarizzare il transito intestinale.

    FRAGOLE: Evitando ovviamente di abusarne perché possono scatenare allergie e soprattutto evitando di darle ai bambini piccoli, però vanno consumate dagli adulti perché hanno un’azione disintossicante e diuretica.

    FRUTTI DI BOSCO: Sono ricchi antocianine che proteggono i vasi sanguigni e soprattutto d’estate aiutano a limitare l’insorgere di vene varicose e a proteggerci dalla fragilità capillare. 

    BANANA: Ricca di potassio e minerali molto importanti ora che con il caldo cominciamo a sudare. E’ utile anche prima di andare in palestra  perché è rimineralizzante ed energizzante.

    Nei mesi prossimi, con l’arrivo dell’estate, avremo ancora più ricchezza di frutta e quindi non avremmo scuse per non mangiarla…Mi raccomando però evitate di condire la frutta con lo zucchero, meglio condirla con una spremuta di arancia che è più dolce del succo di limone ma non contiene troppo zucchero. 

    Comunque se non riusciamo a consumare frutta nella giornata almeno vi consiglio di fare il nostro centrifugato del benessere:
    4 Fragole
    2 Kiwi sbucciati
    2 fette Ananas
    1 mela a spicchi
    Con foglie di menta