GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Gnocchetti di pecorino all’amatriciana - Timballetto di candele, ricotta e porcini

Caccia al cuoco Davide Cianetti Daniele Caldarulo

    » Segnala ad un amico

    Difficoltà: Facile
    Rubriche: Caccia al cuoco
    Tipologia: Primi Piatti
    Tempo di preparazione: 20 Min

    Ingredienti: Gnocchetti di pecorino all’amatriciana Per gli gnocchi: 50g di pane raffermo ammollato nel latte 30g di pecorino romano grattugiato 1 uovo 30g di farina “00” pepe q.b. Per la salsa: 50g di guanciale stagionato ¼ di cipolla bianca ½ spicchio d’aglio vino bianco q.b. 50g di pomodori pelati 6-7 pomodorini freschi 3-4 foglie di basilico aceto balsamico q.b. pepe nero q.b. Timballetto di candele, ricotta e porcini 100g di candele (pasta secca) 3 fette di melanzana grigliate 50g di ricotta vaccina 1 fungo porcino fresco di medie dimensioni 1 spicchio di aglio cotto sotto sale 1 uovo di gallina 20g di formaggio grana grattugiato sale e pepe q.b. 1 fetta di speck sottile 20g di scamorza affumicata Per la salsa: 10 pomodorini ben maturi 1 spicchio di aglio cotto sotto sale 1/4 di cipolla rossa olio extravergine di oliva q.b. sale e pepe q.b. Per la decorazione: 1 uovo di quaglia

    Procedimento:

    Gnocchetti di pecorino all’amatriciana

    In un recipiente amalgamare la farina con l’uovo, il pecorino e il pane ammollato nel latte precedentemente strizzato. Impastare aggiungendo un pizzico di pepe. Formare delle strisce di pasta, ricavare gli gnocchi conferendo loro la forma classica con l’aiuto di una forchetta.
    Per la salsa far rosolare il guanciale fino a renderlo croccante dopodiché riporlo su carta assorbente e lasciarlo asciugare. Al fondo di cottura del guanciale aggiungere la cipolla tritata finemente e l’aglio. Sfumare con il vino bianco e unire sia i pomodori pelati che i pomodorini freschi tagliati a pezzetti. Profumare con le foglie di basilico e qualche goccia di aceto balsamico. Lasciar cuocere per 15’ circa a fuoco moderato. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua priva di sale, scolarli e unirli alla salsa. Mantecare fuori dal fuoco e servirli con sopra il guanciale croccante e delle scaglie di pecorino. Terminare con una spolverata di pepe nero.

    Timballetto di candele, ricotta e porcini

    Cuocere le candele in abbondante acqua salata, scolarle al dente e dopo averle fatte raffreddare tagliarle di una lunghezza di circa 7cm. Tagliare il fungo porcino a cubetti e scottarlo in un tegame con uno spicchio d’aglio e un filo di olio extravergine di oliva. Unire il porcino alla ricotta e al formaggio grana grattugiato. Aggiustare di sale e di pepe e amalgamare bene il composto unendo l’uovo sbattuto. Su un foglio di carta da forno precedentemente oliato adagiare longitudinalmente le fette di melanzana con sopra la fetta di speck. Adagiare poi le candele una accanto all’altra e cospargerle con la farcia di ricotta e porcini. Avvolgere tutto fino a formare un turbante. Posizionarlo verticalmente su una placca da forno, terminare con la scamorza affumicata tagliata a cubetti e una spolverata di grana. Infornare per 4’ a 180°.
    Nel frattempo privare i pomodorini della pelle e saltarli con un filo d’olio extravergine, lo spicchio d’aglio cotto sotto sale e la cipolla tritata finemente. Salare e pepare. Servire la salsa alla base del piatto, adagiarvi sopra il timballetto gratinato e terminare con un uovo di quaglia cotto al tegamino.