#BookSelfie

Foto di scena

Puntate

Abusivi

Roberto Ippolito

Roberto Ippolito racconta e smaschera una valanga di comportamenti illegali, sfrenati e senza scrupoli. L'abusivismo non guarda in faccia a nessuno. Pagina dopo pagina Ippolito fa restare a bocca aperta: nessun settore è immune. A Forlì e Cesena si teme che acconciatori ed estetisti irregolari siano uno su tre e i fisioterapisti millantatori siano il doppio dei buoni. Dai facchini ai maestri di sci o agli intermediari immobiliari il mondo del lavoro è pieno di persone non al posto giusto che alimentano l'economia sommersa e che non pagano contributi: il risultato sono i 130 miliardi di tasse evase. Per l'Istat gli irregolari sono 3 milioni e 100.000. Grazie ai minori costi, gli abusivi falsano la concorrenza. E prosperano: venditori e parcheggiatori abusivi sono sempre più al centro di episodi di violenza. A loro guarda la grande criminalità. Nelle costruzioni l'abusivismo è sempre più sfacciato, come dimostrano la deviazione del torrente Modica-Scicli, i 300 metri di strada a Sestri Levante e i mille metri di porto a Ostia rigorosamente illegali. Neanche l'arte si salva vista l'installazione abusiva di una scultura di tre metri per tre al Circo Massimo. Questo libro dunque fa solo disperare? Ma no. C'è da ridere, anche. L'amore per la cosa pubblica sembra resistere: un parcheggiatore abusivo dirige il traffico fra gli applausi in mancanza dei vigili a Marano. Là dove non arriva lo Stato, interviene il cittadino!

Articoli Correlati

Rai.it

Siti Rai online: 847