GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Jacket potatoes

La cucina di base di Anna Moroni

    » Segnala ad un amico

    Rubriche: La cucina di base
    Tempo di preparazione: 50 min
    Difficoltà: Difficile
    Tipologia: Secondi

    Ingredienti: Ingredienti per 4 persone: 8 patate a pasta bianca 100g di ricotta di pecora 150g di yogurt greco 5g di salmone affumicato erba cipollina sale e pepe bianco una noce di burro 150g di gorgonzola due cucchiai di latte pepe nero un trito di basilico. 2 uova 50g di speck 4 foglie di salvia un cucchiaio di grana grattugiato 30g di burro sale e pepe

    Procedimento:

    Lavare bene le patate e asciugarle. Avvolgerle in carta di alluminio e cuocere in forno a 220° per 40 minuti, su una placca da forno. Verificare la cottura con uno stecchino, se non sono cotte proseguite la cottura.
    Lasciarle intiepidire, eliminare l’alluminio e tagliare la calottina superiore, in senso orizzontale. Scavarle un po’ con un cucchiaino e salarle internamente.
    Pelate le calottine e tagliatele a dadini insieme con la polpa scavata via dalle patate.
    Salsa al salmone: Schiacciate con la forchetta la ricotta di pecora e aggiungetevi, poco per volta lo yogurt greco in modo da avere una salsa liscia e fluida che completerete con  il salmone affumicato tagliato a dadini minuscoli , con poca erba cipollina tritata e con sale e pepe bianco.
    Salsa al gorgonzola: Fate fondere una noce di burro in una piccola padella e unitevi 150g di gorgonzola tagliato a dadini e due cucchiai di latte. Amalgamate bene il tutto e completate la salsa con una macinata di pepe nero e con un trito di basilico.
    Tritare lo speck grossolanamente. Sciogliere 20 g di burro e insaporirvi lo speck con la salvia e i dadini di patata per 2’. Sbattere le uova con il formaggio, sale e pepe, versare nella padella e fate rapprendere mescolando.
    Riempire con questo composto i gusci di patata, metterli in una pirofila imburrata e gratinare a 220° per 10 minuti. Servite caldo come antipasto.