Radio2 RADIO2 LIVE

Schif Parade

I cibi che creano dipendenza

Colore di sale

Gli scarti da non scartare

Cicerchia di Serra de’ Conti

Cicerchia di Serra de’ Conti (provincia di Ancona)

È presidio Slow Food

 

È una varietà minuta e spigolosa, con colorazioni che vanno dal grigio al marrone chiaro maculato.

Ha una buccia poco coriacea e un gusto meno amaro delle altre varietà di cicerchie.

La cicerchia di Serra de’ Conti non ha bisogno di lunghi tempi di ammollo (sono sufficienti cinque ore) e di cottura (bastano 40 minuti).

È un ingrediente particolarmente versatile: ottima in zuppe e minestre, ma anche cucinata in purea o servita come contorno dello zampone.

Con la farina di cicerchie, inoltre, si preparano maltagliati e pappardelle.

Stagionalità: La raccolta avviene a fine luglio ma si trova essiccata tutto l’anno.

Pochi anni fa questo antichissimo legume era quasi scomparso. Lo ha salvato un gruppo di giovani agricoltori riuniti ne “La bona usanza”, una cooperativa di Serra de’ Conti.



Rai.it

Siti Rai online: 847