In evidenza

Paolo Ruffini

Le biografie dei comici di "Voglia d'Aria Fresca"

Paolo Stefano Ruffini (ma da sempre Paolino) nasce il 26 Novembre 1978 a Livorno: città che ama profondamente, in cui vive e dalla quale si allontana solo per esigenze lavorative. Colleziona film in VHS (ne ha circa 16 mila), ma colleziona anche tatuaggi: sulla schiena ha Wile E. Coyote e Gatto Silvestro che si stringono la mano dopo aver impiccato Beep Beep e Tweety; sull'anca Homer Simpson che “digerisce una birra” in faccia a Topolino; poi Marlon Brando, Charlie Chaplin, Peter Pan, la locandina di Arancia Meccanica e di “1997 Fuga da New York”... Nonostante abbia tentato di bocciare a tutti i costi (perché a scuola ci stava 'parecchio bene'), ha conseguito il diploma di Maturità Classica al Liceo Classico Niccolini e Guerrazzi di Livorno.

Nel 1997 comincia a portare avanti un'importante carriera da animatore turistico: vince il premio come “Miglior Animatore d’Italia alla prima stagione”, in seguito diverrà capo equipe e capo villaggio in note località (Sestriere, Cortina, Giardini di Naxos, Roccaruja) fino a che, appena ventenne, diviene Direttore di Crociera per le navi Grimaldi. Nel frattempo continua gli studi arrivando nel 2000 ad un diploma di laurea in regia televisiva e pubblicitaria presso la “NUCT - Nuova Università Cinema e Televisione” di Roma.

Nel 2001 fonda l'Associazione Cinematografica che incarna e presiede: il Nido del Cuculo. Diviene così produttore di eventi e rassegne, direttore artistico del Joe D'Amato Horror Festival (giunto alla sua settima edizione può definirsi uno dei più importanti appuntamenti con il cinema di genere , non solo a livello nazionale), regista di documentari di riconosciuto interesse psichiatrico (tra cui “Secondo te?” in cui si rivolge questa domanda a pazienti affetti da malattie mentali, bambini di 5 anni e 10 persone prese a caso alla stazione, e “Cosa Vuoi?” che segue lo stesso principio) e di spettacoli teatrali (“Dé Rocky Horror Picture Show” e “Ci devo pensare” con Claudia Campolongo).

Ma il Nido del Cuculo è conosciuto soprattutto per i ridoppiaggi in livornese di film famosissimi. Su Internet sono una manìa di cui parlano anche i telegiornali. Nasce dunque per il teatro “Io? Doppio!”, varietà cinematografico ed interattivo con tanto di band in scena che ricorda i migliori “one man show”. Lo spettacolo, che per l’80% è improvvisazione con il pubblico, nel periodo che va da giugno 2006 a settembre 2007 vanta 150 mila spettatori (5° nella classifica degli incassi nazionali, fonte “Giornale dello spettacolo”) e i ridoppiaggi registrano oltre due milioni di accessi mensili sul sito nidodelcuculo.tv. Il successo è tale che farà nascere anche la società editrice “Non c’è 2 senza tr3sh” S.r.L che produrrà l’omonimo dvd.

Al cinema appare nel 1997 in “Ovosodo” di Paolo Virzì nel ruolo di rilievo di Gargani. In televisione recita da protagonista in 2 spot: “Olidata” di Enrico Sitta – Prod. Filmgo e "Kinder Cereali" di Riccardo Milani, prod. Filmaster, inaugurando il tormentone “Ah, però!”. Nel 2002 avviene la svolta decisiva: la vincita del concorso Cercasi VJ di Mtv lo porta ad essere scelto tra migliaia di concorrenti e comincia un lungo sodalizio con la rete musicale che dura per ben quattro anni.

Due anni di diretta quotidiana con “Select” e la conduzione di trasmissioni cult quali “On the beach”, “Special Sunday”, “Mtv Club Generation”, “Mtv Mobile Chart” e soprattutto la classifica italiana per eccellenza, la “Hit List Italia”, lo portano ad essere un punto di riferimento per giovani e giovanissimi. Viene chiamato ad incontri di rilievo come mediatore giovanile e diventa un volto di punta per l’emittente, per la quale realizza spot con Aldo Giovanni e Giacomo e altre campagne.

A questo abbina l'esperienza radiofonica lavorando un anno alla radio nazionale del gruppo Sugar e quella letteraria scrivendo il libro “Cosa vuol dire Prisse - diario umorale di un cinofilo” (RES Edizioni).

Nel 2005 comincia una proficua collaborazione con quello che potremmo definire il suo “babbo culturale”: Marco Giusti. Partecipa infatti al talk show demenziale “Bla Bla Bla” con Lillo e Greg. Nell’autunno dello stesso anno scrive e conduce “Stracult”: 14 puntate in seconda serata su Rai 2 a favore del “cinema di genere che spacca”.

Sempre nel 2005, un’altra svolta: l'importante ruolo da comprimario di locandina in “Natale a Miami” (campione d'incassi nella stagione 2005 – 2006) al fianco di Christian De Sica e Massimo Boldi, prodotto da Aurelio De Laurentiis, per la regia di Neri Parenti.

Nel 2006 prosegue l’esperienza da attore ed è protagonista di “Non c’è più niente da fare” regia di Emanuele Barresi, con Rocco Papaleo, Raffaele Pisu e Alba Rohrwacher. Nel cast anche la magnifica Valeria Valeri che poi avrebbe ritrovato in “Portami tante rose.it”.

Nell'estate dello stesso anno continua la collaborazione con Giusti come autore ed inviato speciale per “Matinée”, il quotidiano mattutino di Rai 2.

Seguirà un’altra edizione di “Stracult” e inizierà a condurre gli “Incontri al Caffè” del celebre Festival de “La Versiliana”, ospitando nomi illustri dell’arte e della politica italiana.

Alla fine dell’anno lo troviamo di nuovo protagonista nel film natalizio campione d’incassi “Natale a New York”, al fianco di Christian De Sica, Claudio Bisio, Fabio De Luigi, Massimo Ghini e Sabrina Ferilli.

Nel 2007 diviene volto di “Comedy Central” (canale 117 di Sky) e conduce ogni giorno 2Amici miei”, 60 puntate di comicità on the road. Nell’estate raddoppia la collaborazione con Rai 2 proponendo i suoi doppiaggi ogni giorno in “Soirèe” (dalle 19 alle 20) e partecipando a “Matinèe” (dalle 11 alle 13).

Nell’inverno recita a fianco di Alessandro Siani, Elisabetta Canalis e Marco Messeri in “La seconda volta non si scorda mai” di Francesco Raniero Martinotti.

A partire da Sabato 22 Dicembre 2007 è nello studio di “Scalo 76”, la trasmissione giovanile di Rai 2 dedicata alla musica, a fianco di Daniele Bossari, Maddalena Corvaglia e Paola Maugeri.

Nell’inverno, oltre a Io Doppio è impegnato come protagonista in un altro tour: quello del “Dè Rocky Horror Show”, rivisitazione ancor più sopra le righe del già trasgressivo Musical che riscuote alcuni eclatanti successi: fra gli altri, al Puccini a Firenze, al Ciak di Milano e al Creberg di Bergamo.

Il 9 Maggio 2008 debutta il Musical di cui è autore e protagonista “80 voglia di…‘80!” per la regia di Fabrizio Angelini: “un inno pop al decennio più ganzo che ci sia”. Toccherà svariate tappe estive tra cui il Verdi di Montecatini e “La Versiliana”.

Contemporaneamente diventa parte della scuderia del “Quasi Tg”, Tg demenziale condotto da Rocco Tanica che va in onda su FX (canale SKY) ogni giorno alle 20.30.

Nell’estate continua la collaborazione con Comedy Central facendo da presentatore ufficiale al grande show comico itinerante “Comicittà on Tour” ed è il direttore artistico della “Versiliana Off”, un evento composto da due grandi Festival: uno dedicato al cinema Horror e uno dedicato agli anni ’80. Nel frattempo continua l’esperienza cinematografica con “Sleepless” di Maddalena de Panfilis. Con Violante Placido, Pietro Sermonti, Valentina Cervi e Stefano Benni. L’inverno è denso di appuntamenti: in tv, su Rai 2, prosegue “Scalo 76 – Cargo”, diventa quotidiano e Paolino continuerà ad interagire con la gente, indagando ironicamente su tantissimi temi sociali.

Viene confermato inoltre nel cast di “Natale a Rio” a fianco di Christian De Sica, Michelle Hunziker, Fabio De Luigi, Massimo Ghini e Paolo Conticini sempre per la regia di Neri Parenti.

Il 14 Ottobre debutta al Teatro Brancaccio “Portami tante rose.it”: un musical scritto da Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime con la collaborazione di Chicco Sfondrini, per la regia di Marco Mattolini che lo vede co-protagonista a fianco di Valeria Valeri, Pierfrancesco Poggi, Fanny Cadeo, Claudia Campolongo e I ragazzi di Amici. Un impegno importante che lo porterà a girare i maggiori teatri d’Italia per 6 mesi con grande successo.

Il 2009 si apre con un ruolo da protagonista: Carlo Vanzina lo chiama in “Un’Estate ai Carabi” a fianco di Gigi Proietti, Enrico Brignano, Maurizio Mattioli, Alena Seredova e Biagio Izzo. I suoi “compagni di viaggio” sono Paolo Conticini e Martina Stella.

Successivamente fa parte del cast di “La Prima cosa bella”, insieme a Stefania Sandrelli, Valerio Mastandrea, Claudia Pandolfi e Micaela Ramazzotti, interpretando un ruolo drammatico di rilievo. La nuova pellicola di Paolo Virzì è uscita il 15 Gennaio 2010.

In Novembre Paolo Ruffini è stato sul set della commedia diretta da Giambattista Avellino “C’è chi dice No”, che lo vede co-protagonista al fianco di Luca Argentero e Paola Cortellesi. Il film è prodotto da Cattleya e l’uscita è prevista per Novembre 2010.

A fine 2009 è il protagonista di “Cacao”, opera prima di Luca Rea, uno degli autori di Stracult. Nel cast figurano anche Nicola Nocella, Eleonora di Miele e Chiara Francini. Il film è prodotto da Sharada.

Il 2010 si apre con tre novità: una in campo cinematografico, una in campo televisivo ed una riguardante la dimensione teatrale. Paolo Ruffini sarà infatti co-protagonista del nuovo progetto del regista-sceneggiatore Fausto Brizzi, che prevede la realizzazione di due pellicole gemelle: “Maschi contro femmine” e “Femmine contro maschi”. Sul fronte televisivo curerà, con l’Associazione Nido del Cuculo, la produzione esecutiva e il commento di “Fear Factor”, programma tratto da un format americano di successo, che verrà messo in onda dall’'emittente GXT (Canali 146 e 147 di Sky). Per Maggio 2010 è in programma invece il terzo allestimento del Musical “80 voglia di…’80!”, in cartellone al Teatro Parioli di Roma dal 04 Maggio al 16 Maggio.

Rai.it

Siti Rai online: 847