La robinia Augusto Tocci Ingredienti: AUGUSTO TOCCI Non solo Chef Procedimento: La si nota proprio ora, lungo le strade di campagna, perché ora é nel pieno della fioritura: dai rami pendono corti grappoli di fiori bianchi, che somigliano molto a quelli del glicine, che spandono nell'aria un profumo delicato ma intenso. Questa fioritura così abbondante si presta ad un uso insolito: con i fiori di robinia infatti si preparano delle deliziose frittelle… "Bignè di robinia" Fabbisogno: Fiori di robinia, farina, uova, olio, birra, cognac, zucchero, olio, zucchero a velo Procedimento: In una terrina macerare i fiori di robinia con il rosso dell'uovo, lo zucchero ed il cognac Aggiungere quindi la farina, qualche cucchiaio di olio, la birra e gli albumi dell'uovo montati a neve. Friggere l' impasto, a cucchiaiate, in abbondante olio.Asciugare i bignè su carta assorbente e spolverare con zucchero a velo. Procedimento:
La si nota proprio ora, lungo le strade di campagna, perché ora é nel pieno della fioritura: dai rami pendono corti grappoli di fiori bianchi, che somigliano molto a quelli del glicine, che spandono nell’aria un profumo delicato ma intenso. Questa fioritura così abbondante si presta ad un uso insolito: con i fiori di robinia infatti si preparano delle deliziose frittelle…        

“Bignè di robinia” 

Fabbisogno: 
Fiori di robinia, farina, uova, olio, birra, cognac, zucchero, olio, zucchero a velo

Procedimento:
In una terrina macerare i fiori di robinia  con il rosso dell'uovo, lo zucchero ed il cognac  Aggiungere quindi la farina, qualche cucchiaio di olio, la birra e gli albumi dell'uovo montati a neve. Friggere l’ impasto, a cucchiaiate, in abbondante olio.Asciugare i bignè su carta assorbente e spolverare con zucchero a velo.

]]>