Logo Rai3

House Band

Caraserena

I Caraserena  nascono nel 2003.

Gli studiosi si interrogano su come, di recente, siano finiti nel cartellone estivo  della  Cavea dell’Auditorium Parco della Musica il giorno prima di Leonard Cohen e il giorno dopo Bjork. La soluzione dell’enigma sta nel fatto che il loro disco d’esordio “Ricordarsi di annaffiare” (2008) è stato prodotto e pubblicato dalla “Parco della musica records”  l’etichetta dell’Auditorium di Roma. Si dice siano stati  sorpresi , qualche tempo prima, dal direttore artistico a suonare di nascosto nel ristorante di fronte. Invece di farli arrestare per disturbo della quiete pubblica egli avrebbe deciso poi di  pubblicare il loro disco d’esordio.

In realtà nel 2005 erano tra i vincitori del Musicultura Festival, dove sono stati premiati anche per la miglior musica.
Sono stati inoltre ospiti in più edizioni del “Ravello festival” e del “Mei : Festival delle etichette indipendenti” di Faenza.
Neri Marcorè, Fiorello, Piergiorgio Odifreddi hanno rinunciato al cachet pur di partecipare al loro video "Ricatti esistenziali".

Ma i Caraserena, cioè i fratelli Filippo e Vanni Trentalance hanno fatto la gavetta, quella vera. Quella dei locali malfamati, degli schiamazzi degli avventori , del Tanti auguri a te intonato sguaitamente proprio nel mezzo dell’esecuzione più significativa e impetuosa.
Sull’origine del loro nome vige il più assoluto riserbo.
Sulla definizione del genere musicale con cui li si vorrebbe imbrigliare, pure.
Attualmente stanno ordinando le idee per il secondo disco.

Rai.it

Siti Rai online: 847