In evidenza

Prix Italia 2012

Dal telecomando virtuale all'avatar traduttore

Si è conclusa la 64° edizione del Prix Italia - Il Mondo allo Specchio, che per la quarta volta consecutiva si è svolta a Torino.

Tra le novità tecnologiche presentate durante la manifestazione dalla Direzione Strategie Tecnologiche e il Centro Ricerche di Torino troviamo innanzitutto il Telecomando Virtuale e l’Avatar 3D, capace di tradurre in tempo reale quanto trasmesso in tv nella Lingua Italiana dei Segni, risultato del progetto Atlas cofinanziato dalla Regione Piemonte, e dedicato ai non udenti.

Per quanto riguarda il Telecomando Virtuale 3D si tratta di proiezioni di componenti grafici interattivi sulle superfici di uso comune (ad es., tavolo, divano) a casa dell’utente che riguardano menù ed approfondimenti contestuali rispetto a quanto in onda sul televisore. L’interattività è abilitata dalla possibilità di riconoscere ed effettuare il tracciamento delle dita della mano che si spostano sulla superficie stessa generando un (tele)-comando verso il televisore.

Spazio anche per le cosiddette TV On-Demand e i servizi avviati dalla Rai sul Digitale Terrestre come Rai Replay (la tv degli ultimi 7 giorni, già presente nel web all’interno della piattaforma Rai.tv e sulle piattaforme mobili, in particolar modo sull’Iphone e sull’Ipad) , i Tg Regione On Demand e l’applicazione dedicata agli Europei di calcio 2012.

Sul lato dell’informazione troviamo la nuova piattaforma Rai-Newsbook, che personalizza le notizie grazie al sistema Hyper Media News, sviluppato in collaborazione con le Teche Rai, che “traduce” i notiziari, li analizza, e crea una rassegna stampa video sempre aggiornata.

Inoltre non sono mancate le Apps interattive Second Screen per dispositivi mobili, come smarphone e Tablet,  che consentono di arricchire un programma tv o radio, come ad esempio segnalarlo su un Social Network, per operazioni di voto, per scaricare un podcast o scegliere un palinsesto personalizzato. Tra queste applicazioni troviamo Rai Viaggi, NoTube, App di Watermarking e NFC.

In particolar modo il progetto europeo NoTube ha come obiettivo l’integrazione delle funzionalità proprie del broadcasting con i servizi tipici offerti dalla rete Internet. In questo ambito il sistema acquisisce notizie dai vari telegiornali in onda sui canali televisivi, “capisce” il significato delle notizie, determina il contesto fisico in cui le notizie verranno visualizzate e applica criteri di mappatura con il profilo dell’utente finale al fine di fornire un telegiornale personalizzato arricchito con riferimenti verso il web e dotato di strumenti di integrazione con il social network.

Durante la manifestazione sono stati protagonisti anche l’alta definizione e il 3D, con gli ultimi sviluppi tecnologici e la presentazione dei programmi realizzati nel 2012: Un gigante di Italo Moscati e Le non persone di Roberto Olla, oltre ad un filmato sulla città di Aosta e la Fiera di S. Orso.

Per quanto concerne l’alta definizione sono stati confrontati (attraverso dei testing)  le qualità di un segnale HD compresso con il nuovo standard HEVC (High Efficienty Video Coding) rispetto a quella fornita dal coding AVC. Infatti l’HEVC è stato introdotto proprio per garantire una qualità uguale a quella fornita dal H.264/AVC, però occupando la metà del bit-rate

Per concludere sarà possibile ascoltare i concerti della passata stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, registrati in audio multicanale 5.1 con lo speciale microfono sviluppato dal Centro Ricerche e trasmessi via Internet, ed ora disponibili anche on-demand (nel portale Rai.tv della Direzione Strategie Tecnologiche).

Rai.it

Siti Rai online: 847