Logo Rai3

Aspettando la fase finale

Puntate integrali

JELENA KUZNECOVA

LA STORIA: Ugo Tognazzi

LA STORIA: Ugo Tognazzi

Ospite: Steve Della Casa

Tema: “All’apice del successo ho perso il lavoro per una battuta. Non so resistere alla mia natura”

 

All’apice del successo, ho perso il lavoro per una battuta: non so resistere alla mia natura.

La mia carriera iniziò con una battuta. Al colloquio non riuscii a resistere alle loro facce inquisitorie e quindi per il nervoso ne sparai una delle mie. Funzionò!

Poi, un progetto alla volta, raggiunsi quell'occasione unica che mi permetteva di passare al ruolo di vicepresidente delle vendite. Dovevo solo concludere un affare.

La mia preparazione era da manuale, i grafici, le previsioni sui guadagni erano  tatuati nella mente. Nel sonno non parlavo d’altro facendo impazzire mia moglie.

Partii per il Giappone con la valigia asciutta e il cuore carico di speranze. Arrivai lì in preda all'attacco d’ansia.

Non riuscii a controllare la mia emozione nemmeno davanti al cliente.

“Hiro San. Piacere di conoscerla”.

E qui dovevo fermarmi, ma non ci riuscii.

“Ma lo sa come si salutano i falegnami? Dia qua la mano!”, cominciai a tirare e strattonare la mano del povero uomo spaventato.

Come si concluse l'affare?

Si concluse con la solenne promessa del mio capo ai giapponesi di licenziarmi in cambio del contratto.

Sono disoccupato, ma felice, non dimenticherò mai quella faccia terrorizzata di Hiro San.