radio 3 logo verde su bianco








Cimitero acattolico

Roma


Sono almeno 300 anni che nel cimitero acattolico trovano sepoltura viaggiatori e stranieri. Le vicende di questo luogo si intrecciano con l’Italia del Grand Tour sono infatti numerose le opere (da Turner ad Hackert fino a Munch) che ritraggono le tombe con la Piramide sullo sfondo.
Il Cimitero ospita alcuni tra i più grandi poeti e scrittori di sempre; stranieri come Percy Bysshe Shelley, John Keats, Gregory Corso, ed italiani: Amelia Rosselli, Carlo Emilio Gadda e segnatamente Antonio Gramsci. Le Tombe sono spesso disegnate da grandi artisti come quella del figlio di Johann Von Goethe, August, commissionata a Thorvaldsen o la tomba dell’erudito scozzese James Mac Donald opera del Piranesi.
Ma Giuseppe Cederna ci invita ad attraversare questa oasi di pace tenendo aperti diversi piani sensoriali. Ascoltiamo le letture di Shelley e Keats ed anche la voce di Pier Paolo Pasolini, con un frammento delle suo libro "Le ceneri di Gramsci".