In evidenza

NAB Show 2014

Principali Novità Tecnologiche

NAB Show 2014

Il NAB Show è l'appuntamento più importante a livello internazionale per i settori della produzione, post-produzione e distribuzione di contenuti audio e video, cinema, radio e TV. L'edizione del 2014 conclusasi il 10 Aprile scorso, ha avuto all'attivo più di 98.000 registrazioni di cui più di 25.000 provenienti dall'estero, con circa 159 paesi rappresentati (94000 erano state le registrazione nel edizione del 2013).

Tra le principali novità di quest’anno eccone una breve descrizione:

Sony ha presentato la nuova videocamera F65, presso lo stand della NHK tv di stato giapponese impegnata nello sviluppo del nuovo standard televisivo a risoluzione 8K, dalla quale grazie alla particolare struttura del sensore della camera Sony, con risoluzione nativa di 6K, e alla disposizione del CFA (Color Filter Array) con linee pari e dispari che si alternano a zig-zag, è possibile estrapolare un segnale video a risoluzione 8K con relativa semplicità. Inoltre l'adattatore BPU-8000 prodotto da Sony, non si limita solo a generare il segnale a risoluzione 8K ma è anche in grado di produrre, contemporaneamente, anche i segnali a risoluzione 4K e full HD, sempre dalla stessa inquadratura.

Panasonic ha mostrato durante la fiera la nuova Varicam 4K, una camera modulare, con sensore Super35 da 14 stop, frame-rate variabile da 1 a 120 fps, codec AVC-Ultra e  Apple ProRes 422 e anche 4444 (solo in HD). Inoltre è stata annunciata la produzione di monitor 4K di grande formato (si parla di modelli con diagonale pari a 98” e 84” disponibili a partire dalla seconda metà di quest’anno), con pannelli LCD IPS di qualità elevatissima, connessioni DisplayPort 1.2 e HDMI 2.0 e un robusto vetro di protezione.

JVC ha annunciato l'intenzione di entrare nel mercato delle riprese cinematografiche in 4K, presentando quattro nuovi prototipi dotati di sensore Super 35mm, con attacchi obiettivi sia PL che Micro Quattro Terzi, tra cui una mini-camera 4K pensata per i droni e la trasmissione live via IP:

  1. GY-LSX1: è una telecamera "da spalla" dotata di sensore CMOS Super 35mm 4K a risoluzione nativa da 13,6 mega-pixel, con attacco per obiettivi PL; tale camera è in grado di effettuare riprese in 4K e Ultra HD fino a 60 fotogrammi al secondo e in HD fino a 240 fps (per riprese slow-motion). Si potrà registrare su schede SDHX e SDXC in Mpeg 4 AVC / H.264 a 8 bit 4:2:2, ma saranno anche presenti uscite quad HD-SDI e HDMI 2.0 per registrare esternamente le riprese RAW 4K.
  2. GY-LSX2: una telecamera compatta dotata sempre dello stesso sensore, ma con attacco per obiettivi Micro Quattro Terzi. In questo caso la compatibilità 4K e Ultra HD arriva fino a cadenze di 24p e 30p ed è possibile registrare direttamente su schede di memoria SDHC e SDXC.
  3. GW-SPLS1: mim-camera 4K a due pezzi, con per attacco obiettivi Micro Quattro Terzi; da un lato è presente il corpo sensore e obiettivo, mentre l'elettronica di registrazione è collegata via cavo (fino a 20 metri) e completa di display da 7 pollici. Oltre a poter registrare direttamente su schede di memoria SDHC e SDXC, il modulo "registratore" è completo di uscite quad HD-SDI e HDMI 2.0 e di controllo remoto e streaming via interfaccia IP
  4. Infine, la GW-GBLS1 è la prima mini-camera 4K Super 35mm pensata per riprese aeree attraverso i droni.

Blackmagicdesign ha annunciato tre nuove camere a risoluzione 4K, con doppio touch-screen bi-laterale, schermo da 10" full HD integrato e registrazione fino a 60p in  4K. In particolare è stata presentata la nuova piattaforma URSA ovvero una camera configurabile, con vari sensori e attacchi per obiettivi, pronta anche per aggiornamenti futuri, con uscita 12G-SDI 4K 10bit 4:2:2 in grado di registrare nei formati Cinema DNG RAW lossless a 12bit e Apple ProRes 4:2:2 a 10bit. In autunno arriverà anche la versione Broadcast, con sensore più piccolo, con attacco per lenti broadcast B4, controllo remoto dell'obiettivo e filtro ND integrati nella macchina.

La società giapponese Canon ha presentato durante la Fiera il nuovo Monitor DPV-3010, mostrato per la prima volta proprio al NAB di due anni fa, ora disponibile per l’acquisto alla cifra di circa 33000 dollari. Tale monitor è caratterizzato da un pannello con tecnologica LCD-IPS e retroilluminazione a LED, con diagonale di 30” una risoluzione nativa di 4096x2560 pixel, rapporto d'aspetto in 16:10 e driver del pannello a 10bit nativi. C’è la possibilità di riprodurre immagini anche a 12 bit, grazie agli ingressi 3G-SDI che accettano segnali a componenti RGB, Y Cb Cr e XYZ senza compressione di colore (4:4:4) e fino a 12 bit per componente per segnali fino a 30p e con compressione 4:2:2 per segnali fino a 60p.

AJA ha presentato CION videocamera dotata di sensore 4K APS-C e 12 stop di dinamica, con attacco PL, capace di riprendere fino 120fps a risoluzione 4K, ad un prezzo inferiore ai 9.000 dollari.

Atomos infine, ha presentato Shogun un recorder 4K, con ingressi sia HDMI che 12G-SDI, con monitor da 7" e capace di registrare fino a risoluzione 4K nei formati Apple ProRes e Cinema DNG RAW, compatibile con la nuova Sony Alpha 7s.

Rai.it

Siti Rai online: 847