rai4





[an error occurred while processing this directive]

Possessione

Sullo sfondo di un decennio di epocali cambiamenti sociali e di costume, il tema della possessione demoniaca, espressione di una religiosità cattolica tradizionale e repressiva, approda sul grande schermo: in Italia, Il demonio (1963), di Brunello Rondi, si rifà agli studi antropologici sul Mezzogiorno del grande Ernesto de Martino; in Polonia, Jerzy Kawalerowicz torna indietro al XVIII secolo per parlare del presente, con Madre Giovanna degli Angeli (1961). Sulla stessa scia il Ken Russell de I diavoli (1971), ispirato a un romanzo di Aldous Huxley. Il punto di svolta arriva due anni dopo con L’esorcista (1973), trasposizione di un romanzo di William Peter Blatty diretta da William Friedkin: l’eclatante successo al botteghino ispirerà innumerevoli epigoni d’exploitation, spesso emblematici della rivoluzione sessuale anni settanta. Il millenarismo pop che anticipa il passaggio al 2000 è lo sfondo culturale di Stigmate (1999), mentre un vero e proprio revival del genere arriverà negli anni dell’apice del pensiero teo-con, con The Exorcism of Emily Rose (2005) e il tedesco Requiem (2006), cui seguirà il mockumentary L’ultimo esorcismo (2010). Alla tradizione ebraica guardano invece Il mai nato (2009) e il recente The Possession (2012).

Rai.it

Siti Rai online: 847