IL SANTO DEL GIORNO

Martirologio Romano dei SantiLeggi >>


Pasqua

Il Santo  del Giorno
 

pasqua della risurrezione

La Resurrezione di Gesù è l'evento centrale della narrazione dei Vangeli e degli altri testi del Nuovo Testamento: secondo queste descrizioni, Egli risorse il terzo giorno dalla sua morte in croce lasciando il sepolcro vuoto e apparendo inizialmente ad alcune discepole e successivamente anche ad altri apostoli e discepoli. Per il Cristianesimo è il principio e fondamento della fede, ricordato annualmente nella domenica di Pasqua  che è la principale solennità della religione cristiana. Essa celebra la risurrezione di Gesù che viene ricordata settimanalmente tutte le domeniche.
La data della Pasqua, variabile di anno in anno secondo i cicli lunari, cade la domenica successiva al primo plenilunio di primavera, determinando anche la cadenza di altre celebrazioni e tempi liturgici, come la Quaresima e la Pentecoste.
La tradizione cristiana considera l'evento della risurrezione di Gesù come storico e fondamento della fede cristiana. Il Catechismo della Chiesa cattolica dice che alla luce delle testimonianze contenute nei Vangeli "è impossibile interpretare la risurrezione di Gesù al di fuori dell'ordine fisico e non riconoscerla come avvenimento storico". Papa Benedetto XVI, Joseph Ratzinger, ha affermato che la resurrezione di Gesù è un mistero che va oltre la scienza: Gesù non ritorna alla normale vita biologica (come Lazzaro e le altre persone risuscitate di cui si parla nei Vangeli), ma il suo corpo viene trasformato, per cui non è più soggetto alle leggi dello spazio e del tempo. Per Ratzinger, la resurrezione di Gesù inaugura una nuova dimensione definita escatologica ( una visione della vita e dell’universo che va oltre la morte) che va al di là della storia.
Secondo i vangeli il luogo della risurrezione di Gesù è il sepolcro nel quale era stato deposto, situato allora poco fuori le mura di Gerusalemme vicino al Golgota-Calvario, il piccolo promontorio roccioso dove Gesù fu crocifisso. La tradizione cristiana ha conservato la memoria geografica del luogo, nel quale sorge attualmente la Basilica del Sepolcro.
I vangeli non indicano esplicitamente la data della morte e della risurrezione; i tre giorni possono essere intesi in senso indicativo come un tempo paragonabile tra le 48 e le 72 ore.
L'ipotesi più diffusa tra gli studiosi è che sia venerdì 7 aprile del 30 (o meno probabilmente il 27 aprile 31 o il 3 aprile 33) che rimanderebbe la data della risurrezione, alla domenica 9 aprile del 30.

 

 

  I SANTI DEL GIORNO

Rai.it

Siti Rai online: 847