radio3

Forlì - 10 giugno

Gabriele Coen Sextet

Gabriele Coen Sextet
Martedì 16 giugno 2015 ore 21:00
Sala A di via Asiago, 10 Roma

INGRESSO DALLE ORE 20.30 ENTRO LE ORE 20.50

 

 

Gabriele Coen
sax soprano,
clarinetto,
clarinetto basso
|
|
|
|
Marco Loddo
contrabbasso,
basso elettrico
Pietro Lussu
pianoforte,
pianoforte elettrico
|
|
|
  Luca Caponi
batteria
 Francesco Poeti
chitarra elettrica
|
|
Pierpaolo Bisogno
percussioni


GABRIELE COEN SEXTET
ELECTRIC KLEZMER NIGHT

Sassofonista, clarinettista, compositore, importante divulgatore dell’incontro tra jazz e musiche ebraiche Gabriele Coen con il suo progetto “Jewish Experience” raggiunge una nuova maturità espressiva nel proporre il materiale musicale ebraico in chiave jazzistica fino al folgorante incontro con John Zorn a New York nell’estate del 2010 e l'’ingresso nella scuderia della “Tzadik” la prestigiosa etichetta indipendente di Zorn che produce l’'album “Awakening” (2010).
A gennaio 2013 il nuovo lavoro discografico per la “Tzadik” “Yiddish melodies in Jazz”. Per questa nuova occasione Gabriele Coen presenta alcuni classici del suo repertorio accanto ad alcuni brani inediti sempre ispirati al mondo musicale ebraico, per la prima volta in chiave elettrica, ispirandosi alle sonorità introdotte dal grande Miles Davis a partire dalla fine degli anni Sessanta, ma anche da altri mostri sacri del jazz-rock da Herbie Hancock a John McLaughlin, fino alle sonorità attuali dell'’Electric Masada e di The Dreamers di John Zorn, formazioni chiave dell’incontro tra musica ebraica e jazz elettrico.

Il nuovo lavoro discografico verrà pubblicato ancora una volta per la prestigiosa etichetta newyorchese di John Zorn, la Tzadik, a primavera del 2016. Si intitolerà “Sephirot”: dieci brani originali ispirati ai dieci principi energetici che costituiscono la base del misticismo, della cosmogonia e della Kabbalah ebraica.

GABRIELE COEN –
Sassofonista, clarinettista, compositore, Gabriele Coen si forma musicalmente prima alla Scuola di Musica Popolare di Testaccio, poi frequenta i seminari di Siena Jazz.
Nel 2005 fonda il quintetto “Gabriele Coen Jewish Experience” (Lussu, Berg, Loddo, Caponi) con il quale pubblica nel 2009 l’album d’'esordio “Golem” per l’'etichetta Alfamusic, distribuito da Egea.

Con il quintetto, Gabriele raggiunge una nuova maturità espressiva nel proporre il materiale musicale ebraico in chiave jazzistica fino al folgorante incontro con John Zorn a New York.  Di Gabriele Coen e del suo progetto John Zorn ha scritto: “"Gabriele Coen è compositore e interprete di uno dei più entusiasmanti esempi di Nuova Musica Ebraica, capace di combinare una profonda conoscenza e un sincero rispetto per la tradizione, con un eccezionale intuito comunicativo e sensibilità immaginifica".

Il progetto “Jewish Experience” esprime passione, integrità e un’impeccabile arte interpretativa”. “Awakening” è stato presentato nelle più importanti occasioni jazzistiche in Italia e anche a New York i