La nostra democrazia

Vorrei sommessamente esprimere un'opinione diversa per quanto riguarda una presunta violazione dei principi democratici qwuando sono state prtese decisioni importanti, quali l'adesione all'Europa, all'Euro, ecc.
La democrazia occidentale è nata come rappresentativa, non diretta. Anche la ns. Costituizione che pure ha ammesso il referendum, lo esclude per alcune tematiche.
Democrazia rappresentativa implica il fatto di avere una classe dirigente rappresentativa, che sappia prendere decisioni persino impopolari, ma nell'interesse del Paese.
Domanda: avrebbero fatto certe scelte politiche a volte impopolari, p.es.:
  • La Thatcher, quando è riuscita a sollevare e rilanciare l'economia britannica?
  • Gerald Shroeder che ha fatto altrettanto, mutatis mutandis, in Germania?
  • Donald Reagan quando ha investito somme incredibili nella difesa antimissilistica U.S., contribuendo a mettere in crisi il sistema sovietico e il mondo comunista?
  • Wiston Churchill nell'immediato dopoguerra, quando poi ha perso le elezioni?
  • De Gasperi, Adenauer, Shumann quando hanno lanciato le basi dell'unione EU?
La democrazia diretta spesso scade nel populismo e la demagogia. Resta il problema di avere un sistema che esprima uomini di governo capaci di prendfere certe decisioni, anche a costo di perdere le elezioni!

Resto a disposizione nel caso vogliate telefonarmi domattina.

Un cordiale saluto.
Aldo Mariconda 

Rai.it

Siti Rai online: 847