Adolescenza, disagio, scuola

Buongiorno,
mi riferisco alla tristissima vicenda della dodicenne di Pordenone. Non azzardo nessun giudizio su questa particolare vicenda ma vorrei confermare quanto detto dalla prof. Oliveiro Ferraris.  Le medie (e anche oltre) sono un periodo molto difficile per i ragazzi. Per far capire la mia età, il fenomeno esisteva già quando frequentavo il classico e avevo affrontato l'esame di quinta ginnasio. Ricevuto un ottimo diploma, me lo son vista appallottolare e quasi stracciare da un compagno invidioso, che poi è diventato professore di scuola superiore!  Questo per dire che nella scuola non c'è sufficiente attenzione né la dovuta severità nei casi in cui si evidenzino comportamenti derisori, persecutori, inutilmente competitivi o scorretti, aggravati dall'uso anonimo e irresponsabile di internet. La lotta per la vita sembrerebbe giustificare una precoce acquiescenza a comportamenti di disturbo, quando non di grave danno.
Cordiali saluti
Marialuisa Vittori

Rai.it

Siti Rai online: 847