I cacioni (tortelli) della Valmarecchia Augusto Tocci Ingredienti: AUGUSTO TOCCI più di un'ora Primi Piatti Difficile Non solo Chef Procedimento: Sono dei tortelli salati di pasta fresca da non confondere con la versione dolce.Tipica ricetta della cucina marchigiana, nella provincia di Ascoli Piceno. Oltre all'involucro di pasta fresca, possono essere composti ,nel loro ripieno, dai più svariati alimenti, ingredienti comunque tipici della realtà contadina. Procedimento: Utilizziamo le rosette basali della pianta del papavero raccolto fresco e tritiamo grossolanamente con un coltello.Poniamo sottosale per alcune ore e quindi strizziamo per eliminare il liquido in eccesso. Aggiungiamo dell'olio di oliva e del formaggio grattugiato .Il composto diviene il ripieno per il confezionamento di grossi tortelli ottenuti con la sfoglia fatta con farina acqua e strutto di maiale. I tortelli vengono cotti sopra una lastra di pietra precedentemente scaldata sul fuoco. Fabbisogno: Rosette di papavero farina olio formaggio grattugiato strutto di maiale pasta per la sfoglia Procedimento:
Sono dei tortelli salati di pasta fresca da non confondere con la versione dolce.Tipica ricetta della cucina marchigiana, nella provincia di Ascoli Piceno. Oltre all'involucro di pasta fresca, possono essere composti ,nel loro ripieno, dai più svariati alimenti, ingredienti comunque tipici della realtà contadina.

Procedimento:
Utilizziamo le rosette basali della pianta del papavero raccolto fresco e tritiamo grossolanamente con un coltello.Poniamo sottosale per alcune ore e quindi strizziamo per eliminare il liquido in eccesso.  Aggiungiamo dell'olio di oliva e del formaggio grattugiato .Il composto  diviene il ripieno per il  confezionamento di grossi tortelli ottenuti con la sfoglia fatta con  farina acqua e strutto di maiale. I tortelli vengono cotti  sopra una lastra di pietra precedentemente scaldata sul fuoco.

Fabbisogno: 
Rosette di papavero farina olio formaggio grattugiato strutto di maiale pasta per la sfoglia 

]]>