GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Arancini con le seppie e i piselli vs Arancine siciliane

Anna contro tutte Anna Moroni Costanza La Manna

    » Segnala ad un amico

    Difficoltà: Media
    Tempo di preparazione: 40 min
    Rubriche: Anna contro tutte
    Tipologia: Secondi

    Ingredienti:

    Procedimento:


    Arancini con le seppie e i piselli

    Ingredienti per 6 persone:
    500g di riso carnaroli
    2 seppie di media grandezza;
    olio q.b.
    ½ cipolla tagliata finemente;
    1 spicchio d’aglio schiacciato;
    200g  di salsa di pomodoro;
    ½ bicchiere di vino;
    sale e pepe q.b.
    300g di piselli
    1 spicchio di aglio
    Olio

    Preparazione:
    Spellate le seppie e togliete l’osso centrale, apritele e lavatele più volte molto bene, tagliatele in listarelle sottili.  In un tegame mettete un po’ di olio, ½ cipolla tagliata fine, lo spicchio d’aglio schiacciato e si fa soffriggere il tutto.
    Aggiungete 2 cucchiai di salsa di pomodoro e fate cuocere per qualche minuto, versate le seppie e condite con sale e pepe e lasciate cuocere mescolandole di tanto in tanto.
    Quando il composto si addenserà, versate ½ bicchiere di vino e quando questo sarà evaporato aggiungete due sgomarelli di acqua. Coprite il tegame e lasciate cuocere a fuoco medio. Quando le seppie saranno ben cotte, aggiungete il riso, mescolate e fate insaporire, poi aggiungete acqua bollente e terminate la cottura come si fa di norma con il riso.
    Cuocere i piselli con aglio e olio. Formare gli arancini mettendo al centro i piselli e  un pezzetto di scamorza
    Fare una pastella con acqua e farina e passare  gli arancini e poi nel pane grattugiato.
    Friggerli in olio di arachide profondo.

    Arancine siciliane

    Ingredienti per 10-12 arancine:
    Per l’impasto:
    700g di riso arborio
    1 scalogno
    70g di burro
    3 cucchiai di olio extravergine di oliva
    1 bustina di zafferano
    50g di grana grattugiato
    2l di brodo vegetale
    sale e pepe q.b.
    Per il ripieno n. 1:
    300g di macinato di vitello
    3 cucchiai di olio extravergine di oliva
    1 scalogno
    vino bianco q.b.
    140g di concentrato di pomodoro
    100g di piselli sbollentati
    zucchero q.b.
    sale e pepe q.b. Per il ripieno n. 2:
    500g di besciamella
    300g di mozzarella fiordilatte
    300g di prosciutto cotto a dadini
    Per impanare:
    2 uova
    1 cucchiaio di farina “00”
    250g di pangrattato
    1 cucchiaio di farina di mais
    sale q.b.
    Per friggere:
    olio di semi di arachidi q.b.

    Procedimento:
    In una casseruola rosolare lo scalogno con il burro e l’olio, versare il riso, lasciarlo tostare quindi allungare con il brodo vegetale. A metà cottura unire lo zafferano precedentemente sciolto con un po’ di brodo. Regolare di sale e pepe e portare a cottura allungando il brodo. Spegnere il fuoco, mantecare con il grana grattugiato e stendere il riso in un piatto da portata per farlo raffreddare.
    In una casseruola soffriggere lo scalogno con l’olio extravergine, rosolare la carne macinata, sfumare con un goccio di vino bianco quindi unire il concentrato allungato con acqua tiepida. Regolare di sale e pepe, unire un pizzico di zucchero e i piselli. Cuocere a fuoco dolce per circa 20’. Una volta pronto lasciar raffreddare.
    Preparare una besciamella molto densa, lasciarla raffreddare quindi unire il fiordilatte e il prosciutto tagliati a dadini.
    Sbattere le uova con la farina e un pizzico di sale. A parte amalgamare il pangrattato con la farina di mais.
    Adagiare sul palmo della mano una manciata di riso, versare un cucchiaio di ripieno al centro quindi conferire la classica forma delle arancine. Passare le arancine prima nell’uovo sbattuto, poi nel pangrattato quindi friggerle in abbondante olio di semi di arachidi. Scolare su carta assorbente e servire tiepide.