Camminerai Camminerai - Home La Via di Arad Il Cammino del Nord - 2004 La Via Francigena - 2014 La Via dei Faggi - 2013 La Via Tolosana - 2013 Da Roma a Gerusalemme - 2012 La Via della Plata - 2011 La Via di Olaf - 2010 La Serenissima - 2009 Il Cammino - 2008 La Via Maestra - 2008 La Via di Sigerico - 2007 La via di Paolo e Giovanni - 2006 La via Francigena - 2005 La via Lattea - 2004
Radio 6 Teca

Siti Amici


























In evidenza

Il Cammino del Nord 2015

La Serenissima - 2009

Serenissima dal 22 maggio al 20 giugno 2009

un programma della Direzione di Radio3 
producer Chiara Galli 
redazione Giovanna Savignano

con la collaborazione della Marina Militare e con il patrocinio della Città di Venezia
 

RIASCOLTA E SCARICA I PODCAST DELLE PUNTATE >>>


Navigando a vela a bordo dell'Orsa Maggiore, tre anni fa abbiamo raggiunto Patmos, l'isola dove l'Angelo ha rivelato a san Giovanni il testo dell'Apocalisse. Si era trattato di un viaggio alla ricerca delle radici della spiritualità occidentale e cristiana. La nostalgia di quel mare ci ha spinti a riflettere su quanto esso leghi i popoli piuttosto che dividerli. La stessa occasione di Lepanto, quasi cinque secoli dopo la battaglia, appare come un elemento di storia comune più che il segno di una separazione irriducibile. 

Allora Serenissima, un viaggio a vela e sulle onde dell'etere da Venezia a Istanbul, per riscoprire ogni giorno i luoghi di uno dei percorsi marittimi più frequentati, una delle vie che meglio dicono di un dialogo che ha conosciuto momenti diversi senza mai spegnersi. Una nuova occasione per Radio3 di raccontare il passato, riconoscere il presente e immaginare il futuro.” 

Sergio Valzania direttore Programmi RadioRai

 

 

Frasi d'autore

"Il mare unisce i Paesi che separa."
Alexander Pope

"(...) sul mare color del vino"
Omero, Odissea, I° libro verso 183

"Il mare non cambia mai e il suo operare, per quanto ne parlino gli uomini, è avvolto nel mistero."
Joseph Conrad, Cuore di tenebra

"Davanti a noi si allungava uno sgorbio di terra color cioccolata, una massa confusa nella nebbia, con una gala di spuma alla base. Era Corfù, e noi aguzzammo gli occhi per distinguere la forma delle sue montagne, per scoprirne le valli, le cime, i burroni e le spiagge, ma non ne vedevamo che i contorni. Poi, tutt'a un tratto, il sole spuntò sull'orizzonte e il cielo prese il colore azzurro smalto dell'occhio della ghiandaia."
Durrell, La mia famiglia e altri animali

"A Venezia tutto porta a Istanbul come fosse l'altra riva. Il campanile di San Marco, con la campana che sembra chiamare il muezzin nel momento stesso in cui lo sfida. La concitazione all'uscita dei vaporetti, uguale a quella del Corno d'oro. I colori pastello, il vociare dei pescivendoli, l'arcipelago delle comunità mercantili: ebrei, serbi, greci, mori. Per un attimo il Bosforo par la foce di un fiume che parte da Canal Grande e porta al Mar Nero, fino a Trebisonda."
Paolo Rumiz

Katib Celebi, cronista turco del XVII secolo, su Corfù:
"una volta munita di forti difese, essa è chiave e ricovero per il mare Adriatico, ed è luogo di raccolta di soldati per la flotta. Poiché quest'isola, nelle intenzioni veneziane, funge da osservatorio in un punto prossimo all'imboccatura dell'Adriatico, Kemal reis ebbe a dire: essa funge da occhio di Venezia".
L'ambasciatore veneziano a Costantinopoli, Soranzo, nel 1584, sull'ipotesi che i Turchi conquistino Corfù: "se si prendesse Corfù, Candia, Cerigo, Tine, il Zante et la Ceffalonia cascherebbono senza dubbio alcuno. Et oltre di ciò, sì come Corfù è stimata la chiave della Cristianità, così il Colfo restarebbe assediato, et consequentemente si minaccieria non solo a tutta la Dalmatia, ma si può dubitare che si penseria forse anco più avanti, che'l signor Dio non lo permetta mai" 
Corone

"Il velo si squarciava rapidamente, e da ogni parte balzavan fuori moschee, torri, mucchi di verzura, case su case; e più andavamo innanzi, più la città s'alzava e mostrava più distinti i suoi grandi contorni rotti, capricciosi, bianchi, verdi, rosati, scintillanti; e la collina del serraglio disegnava già intera la sua forma gentile sopra il fondo grigio della nebbia lontana. Quattro miglia di città, tutta la parte di Stambul che guarda il mare di Marmara, si stendeva dinanzi a noi, e le sue mura fosche e le sue case di mille colori si riflettevano nell'acqua terse e nitide come in uno specchio".
"Ah sì! Questo è il più bello spettacolo della terra; chi lo nega è ingrato a Dio e ingiuria la creazione; una più grande bellezza soverchierebbe i sensi dell'uomo!"
Edmondo De Amicis, Costantinopoli

"É giallo intorno, un giallo che si fa d'oro.Ci sono tutti i marmi di tutti i palazzi di Bisanzio e tutti i tesori dei sultani e tutte le pietre preziose dei serragli!
Questo giallo ossessivo è fin troppo. Voglio che sul Corno d' Oro ci sia Stambul e che Stambul sia tutta bianca, come un gesso, e che vi scricchioli la luce, e che delle cupole rigonfino il mucchio dei cubi lattei, che vi si innalzino i minareti ed il cielo sia solo azzurro. Sarà allora la fine di tutto questo giallo perverso, di tutto questo oro maledetto. Sotto la luce bianca, voglio trovare una città tutta bianca punteggiata di cipressi verdi. E l'azzurro del mare corrisponderà all'azzurro del cielo."
Le Corbusier, 1910 

"Se dovessi cercare una parola che sostituisce musica potrei pensare soltanto a Venezia."
Friedrich Nietzsche

 

MUSICHE

20/06/2009
Rene' Aubry, Tournelune, Wagram 
Yasmin Levy, Me estas Mirando, Connecting Cultur 
Kronos Quartet, A cool wind is blowing, Elektra 
Istanbul Oriental Ensemble, Askin Sarabi, Network 
Iceland Symphony Orchestra, Mazochtos, Bis 
Ensemble Mereuer, Ballos, Ed. Mus. III Mill 

19/06/2009
Tri Muzike, Oriental Rumba, Felmay 
Aldo Romano, Link, Label bleu 
Orch. Camerata Mediterranea, Interludio Danca Dels Dos Domnas, Erato 
Amal Murkus, Taalu , Red Edizioni 
Danilo Lorenzini, Danza Tibetana, GO 
Baba Zula, Blind lemon man, Double Moon 

18/06/2009
Louis Sclavis, Divinazione moderna II, ECM 
Caito Marcondes, Miguel De Carrinho Novo, ACT 
Hopkinson Smith, Jacaras (da 12 Composizioni per chit), Astree 
Metamorphoses, Tibi Soli, CCn'C 
Orch. Sinf fiati e percus Stoccolma, Danza Armena, Caprice 
Abdelli, Adarghal, Real world 

17/06/2009
Il parto delle nuvole pesanti, Meccaniche Terrestri, Cam 
Savina Yannatou, Kadife', ECM 
L'arpeggiata, Canzona detta La Pozza, Alpha 
Garoto, Goteiras, Ponderosa 
Pierre-Laurent Aimard, Fem (da Studi per pianoforte, Libro Secondo), Sony Classical 
Ninfa Giannuzzi, To yasemi, Animamundi 

15/06/2009
Rodrigo Leão, Lonely Carousel, Sony Classical 
Bezmara, Buselik Semai, Opus 111
I Salonisti, Hora Staccato, Decca 
Misia, Fogo Preso, Naive 
Jordi Savall, Recercada Tercera Sobre El Passamezz, Astree 
Carneigra, Semira, Arroyo Records 

14/06/2009
Rene' Aubry, Dare-Dard, Hopi Mesa 
Loudovikos Ton Anoyíon, Tó chróma tis agápis (Il colore dell'amore), Network 
Balanescu Quartet, VI movimento (da Quartetto per archi n.2), Argo 
Taraf de Haidouks, Dumbala Dumba, Crammed Discs 
Orchestra (non specificata), Gamelan (da Suite per vl, pf e piccola orch), New World 
Banda Florinas, Sousta, Lyra 

13/06/2009
Bevinda, Oceano, Celluloid 
Andy Sheppard, Joni, Provocateur 
Claudio Marcotulli, Studio in Si Min, Dynamic 
Goran Bregovic, Elo Hi, Philips 
The Georgian Chamber Orchestra, Mzkemsuri, Sony 
Aida Nadeem, Mild, Uruk Records 

12/06/2009
Youval Micenmacher, Torivaki, Enja 
Dona Dumitru Siminica, Lelita Floare, Asphalt Tango Rec 
Kronos Quartet, Taboo, Nonesuch 
Cesaria Evora, Tiempo y silencio, BMG 
Manuel Barrueco, Round, Angel 
Loudovikos Ton Anoyíon, O Mikros Alitis (Il giovane vagabondo), Network 

11/06/2009
Les Négresses Vertes, Face a' la mer, Virgin 
Orkestina, Radole, World Village 
Ferran Savall, La canço' del lladre, Alia Vox 
Eleftheria Arvanitaki, Ta Kormia Kai Ta Maxairia, Polydor 
Viktoria Herencsar, Studio da concerto in Re Mag per cymbalum, Harmonia mundi 
Teofilo Chantre, Nha Fe, Lusafrica 

Rai.it

Siti Rai online: 847