LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012
Storia della Radio






In evidenza

Il monoscopio

L'analisi e la sintesi di questa immagine campione è molto utile soprattutto nella fase di "messa a punto finale" del sistema di ripresa di trasmissione e di riproduzione.
La sua denominazione, ormai nella sua accezione comune, è "monoscopio", ma essa è impropria in quanto con tale termine di origine americana si designa un particolare tubo di ripresa, capace di produrre un segnale video corrispondente ad una determinata “immagine campione” contenuta all’ interno del tubo stesso.
Ogni società nazionale di diffusione televisiva ha una propria immagine campione ("test pattern"), della quale si serve per mettere a punto o per vetrificare il buon funzionamento della catena trasmittente-ricevente.
I controlli che essa permette di effettuare sono  di struttura geometrica, di risoluzione, di risposta ai transistori, di risposta alle basse frequenze, di focalizzazione, di interlacciamento, di resa dei toni.

 

Scarica in .pdf il paragrafo sul Monoscopio Rai tratto da Fondamenti fisico-elettronici della televisione in bianco e nero: dall'analisi alla sintesi di Raffaello Bufano

Rai.it

Siti Rai online: 847