IL SANTO DEL GIORNO

A cura di: STEFANO GIROTTILeggi >>


12 DICEMBRE

Il Santo  del Giorno
 

 san Spiridione
 
Dicembre XII

 San Spiridione di Trimitonte in greco Ἃγιος Σπυρίδων (270 circa – 12 dicembre 348) fu vescovo di Trimitonte (Trimythous), oggi Trimitousia, nell'isola di Cipro. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e ortodossa. Patrono di Corfù. Le sue reliquie riposano nella custodia della chiesa greca ortodossa nel tempio che porta il suo nome a Kerkyra, la capitale dell'isola. La reliquia della mano destra del santo fu donata a Papa Clemente VIII nel 1592 ed è custodita a Roma nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella.
Nacque in una famiglia cristiana verso la fine del III secolo, a Cipro. Si sa che trascorse i primi anni come pastore di bestiame. In seguito alla morte della moglie, dedicò la sua vita alla religione. Fu nominato vescovo della sua città natale. Durante la persecuzione dei cristiani sotto l'imperatore Massimiliano, fu arrestato ed esiliato.
La tradizione vuole che Spiridione partecipasse nel 325 al Concilio di Nicea, sostenendo la dottrina dell'uguaglianza “essenziale” di Gesù con Dio Padre.
Ci sono giunte notizie di molti miracoli compiuti da santo Spiridione durante la sua vita. Morì il 12 dicembre nel 348 e fu sepolto nel tempio dei Santi Apostoli in Tremitunte.
Santo Spiridione è uno dei santi più venerati nella Chiesa ortodossa; è particolarmente venerato a Corfù, di cui è il santo patrono. I corfioti ritengono che il santo abbia salvato l'isola dalla peste, dalla carestia e dall'invasione turca. Gli isolani festeggiano il loro patrono cinque volte l'anno.
In Grecia e a Cipro vi è un gran numero di chiese dedicate al santo. Dopo la conquista di Cipro da parte dell' Impero ottomano, la sua tomba fu aperta, e le reliquie portate a Costantinopoli. Le fonti dicono che il suo corpo decomposto , anzi profumava di basilico; ciò venne considerato una prova della sua purezza e della santità. Dopo la caduta di Costantinopoli nel 1453, il sacerdote  Giorgios Kalochairetis trasportò le reliquie a Corfù, che a quel tempo apparteneva alla Repubblica di Venezia. Nel dicembre 1577 le autorità veneziane concessero un terreno per costruirvi il tempio in onore del santo. Nel 1589 le reliquie furono trasferite al tempio di nuova costruzione, che le ospita tuttora.

Si Festeggia anche la Beata Vergine Maria di Guadalupe che, all'origine con memoria facoltativa, ricorda l'apparizione della "Morenita" a san Giovanni Diego Cauhtlatoazin in Messico nel dicembre 1531.
Nel Martirologio si celebrano:

SS. Epimachio e compagni; S. Simone Phan Dac Hoa; B. Pio Bartosik.

 

 

 

 

 

 


 I SANTI DEL GIORNO

 
 
 

 

 

 


 

Rai.it

Siti Rai online: 847