Logo Rai3

I Libri

La cripta dei Cappuccini

di Joseph Roth

Narra di Francesco Ferdinando Trotta, ufficiale dell’esercito asburgico, monarchico, nipote del sottotenente che salvò la vita all’imperatore, diventando l’eroe di Solferino, parente del ramo nobile dei Trotta.
La narrazione avviene agli inizi del novecento , periodo abbastanza frivolo per il nostro protagonista, attraversa la prima guerra mondiale, che lo vede come ufficiale combattente e poi come prigioniero dei russi.
Infine il dopoguerra , con tutte le problematiche della divisione dei territori dell’impero, e i problemi di sopravvivenza di chi aveva investito tutto o quasi sovvenzionando la nazione per fronteggiare le spese di guerra.
Vediamo dapprima la spensieratezza, poi la consapevolezza e infine la delusione per un mondo che non si addice più a chi ha nel patrimonio genetico la monarchia.
La cripta dei cappuccini altro non è che l’ultima dimora degli imperatori d’Austria, e nel corso della narrazione il protagonista volge lo sguardo a questo luogo, quasi a ricordargli la sua fede , finchè dopo le delusioni della sua vita diventa la mèta preferita, il suo punto fermo, al quale volgere il pensiero per rassicurarsi.
Francesco Ferdinando Trotta, non è ovviamente l’unico personaggio del libro, faremo la conoscenza di sua madre; dei cugini ebrei , suoi compagni commilitoni; della moglie Elisabeth, sposata poche ore prima di partire per la grande guerra; i suoi amici fannulloni e altri.
Joseph Roth e un vero narratore, ‘’un raccontatore’’, che si potrebbe stare ad ascoltare per ore senza annoiarsi.

Rai.it

Siti Rai online: 847