logo Rai Tre - RischiatuttoLOGO RAIUNO.gif

Rischiatutto - Foto della Prima Serata



In prima serata “a colori” con Fabio Fazio






RISCHIATUTTO ARRIVA SU RAI1 IL 21 E 22 APRILE

 

IN PRIMA SERATA “A COLORI” CON FABIO FAZIO UN DOPPIO APPUNTAMENTO FRA TRADIZIONE E MODERNITA’

 

VOLTI NOTI, EX CAMPIONI E I PRIMI NUOVI CONCORRENTI , ARRIVANO LA CASELLA WEB E LA CASELLA MIKE 

 

Il tabellone, i pulsanti e le cabine più iconici della tv italiana sono pronti per farsi vedere dal pubblico di nuovo, a distanza di 46 anni e per la prima volta a colori. Rischiatutto arriva su Rai1 il 21 e 22 aprile con due puntate speciali condotte da Fabio Fazio, in attesa delle 10 puntate in programma dal 13 ottobre su Rai3, grazie ad un innovativo progetto sinergico tra reti della Rai che coinvolgerà anche la nuova Direzione Digital. 

 

Dopo il successo della striscia Quasi quasi… Rischiatutto - Prova pulsante, in onda su Rai3 dal 15 febbraio, che ha mostrato i provini dei candidati, finalmente si apre la scatola del quiz per antonomasia, che sotto la guida di Mike Bongiorno è diventato un simbolo dell'immaginario popolare. Per giocare al Rischiatutto arriveranno volti noti e alcuni campioni del programma di Mike: Andrea Fabbricatore, Giuliana Longari e Maria Luisa Migliari. 

 

La puntata del 21 aprile sarà una grande festa, pensata per chi ha visto il programma negli anni '70 ma anche per chi in quegli anni ancora non c'era e che, per la prima volta, potrà conoscere dal vivo l'archetipo di tutti i quiz televisivi: una sfida in cui il concorrente è armato solo delle sue conoscenze. Ospiti ed ex campioni, eccezionalmente divisi in squadre, si confronteranno nelle tre celebri fasi del gioco: le domande preliminari per costituire il montepremi di ogni squadra (dieci quesiti da 2.000 euro l'uno, con cinque secondi per rispondere); il mitico tabellone  (domande da 1.000 a 10.000  euro, con dieci secondi per rispondere); le domande in cabina: quesiti di approfondimento sulla materia scelta dal concorrente che metterà in gioco tutto il suo montepremi (domande con quesiti multipli e un minuto per rispondere).

 

La ricetta classica del Rischiatutto, insomma, non cambia, anche se per questo primo ritorno il montepremi ottenuto dalla squadra vincitrice sarà interamente devoluto in beneficenza.

 

Il 22 aprile si giocherà la prima vera puntata del nuovo Rischiatutto e il pubblico conoscerà i primi nuovi aspiranti campioni scelti fra oltre 1.600 candidati. A sfidarsi, armati di passione e conoscenza, saranno Guido Ennio MolinariStefano Orofino e Roberta Grandi.  Il primo porta come materia la musica sinfonica, il secondo la storia della Juventus e la terza la vita di Marilyn Monroe. 

 

Fabio Fazio insieme a Ludovico Peregrini, il mitico “Signor No”, riaccenderà il quiz, ma come per un'automobile d'epoca guidata sulle strade di oggi, l'esperienza sarà allo stesso tempo storica e contemporanea. Oltre al colore, infatti, due innovazioni portano idealmente l'eredità di Mike Bongiorno nella tv di oggi: fra le 36 caselle del tabellone diviso in 6 materie, infatti, oltre alle caselle Jolly e Rischio (una per categoria) si annideranno anche una casella Web e una casella Mike.

 

LA CASELLA WEB

Quando sul tabellone compare la lettera W il concorrente sarà posto di fronte alla scelta di usare o meno un computer portatile in dotazione in ogni cabina per consultare la rete e trovare una risposta al quesito.

 

 

 

LA CASELLA MIKE

Un tuffo nel passato, la casella che si svelerà come dedicata al papà del Rischiatutto proporrà al concorrente una domanda posta dallo stesso Mike Bongiorno attraverso filmati d’epoca del Rischiatutto

 

 

I PRIMI TRE CONCORRENTI DEL RISCHIATUTTO A COLORI 

Guido Ennio Molinari: monzese di 57 anni, con una laurea in musicologia, si presenta portando come materia di gara la musica sinfonica dal 1889 (Mahler) al 1945. Insegnante di storia e geografia, Molinari racconta di aver deciso che la sua passione sarebbe stata rivolta alla musica classica dopo aver visto a 13 anni Rischiatutto con il campione per eccellenza, Massimo Inardi, che grazie alla classica nel corso di 9 puntate portò a casa la cifra allora record di 48.300.000 lire.

 

Stefano Orofino: 41enne di Cleto, in provincia di Cosenza, con una laurea in Filosofia, si presenta sulla storia della Juventus, che conosce a menadito e sulla quale ha anche scritto un libro rimasto nel cassetto. Insegnante di storia e filosofia, Orofino arriva preparatissimo anche su altre materie sportive, dal Tour de France all'almanacco di vincitori di scudetti e Champions League, e non solo.

 

Roberta Grandi: 48enne di Imola (Bologna), impiegata presso la ASL locale. Si presenta con la storia e la carriera di Marilyn Monroe, di cui rimase colpita fin dall'età di 6 anni e che, affascinata dalla sua bellezza e dal suo tormento, ha approfondito successivamente vedendo tutti i suoi film e leggendo molti libri che la riguardano. Oltre alle molte passioni, dalla lettura alle lingue straniere passando per le amicizie per corrispondenza, la Grandi si distingue per un legame speciale con il Rischiatutto: Massimo Inardi era il padre di un suo ex collega, anch'egli medico come il campione

Rai.it

Siti Rai online: 847