Gli Speciali

Ricordo di NUNZIO FILOGAMO

  • Andato in onda:19/09/2016
  • Visualizzazioni:

      RICORDO DI NUNZIO FILOGAMO 

      Una voce mitica per amici vicini e lontani



      Indimenticabile NUNZIO FILOGAMO nel gesto a braccia alzate per salutare tutti i suoi “cari amici vicini e lontani ovunque voi siate”: frase che lo simboleggia e che fu erroneamente attribuita alla seconda edizione del Festival di Sanremo del 1952, da lui condotto come la prima e altre tre successivamente, ma in realtà pronunciata per la prima volta nella trasmissione Il microfono è vostro nel 1950.

      Approdato all’EIAR nel 1934 per interpretare Aramis nella celebre rivista I quattro Moschettieri, fu poi presentatore di svariate trasmissioni radiofoniche soprattutto tra gli anni Cinquanta e Sessanta: Occhio magico, La tombola, Maestro per favore, Il cantagiro, Un disco per l’estate, Moda e costume e tante altre. 


      Lo ricordiamo, in occasione dell’ anniversario della sua nascita (20 settembre 1902) dalla puntata de La notte dei Misteri del 17.1.97. Ruggero Po e Federico Biagione iniziano ad intervistarlo partendo scherzosamente dalla gaffe di Pippo Baudo, che lo dava per morto proprio in quell’ anno, “a soltanto 94 anni…!” come commenta imperturbato lo stesso Filogamo; il celebre presentatore scomparve poi nel 2002 all’età di 99 anni. 
      Il suo grande amore per la Radio, gli esordi con Riccardo Morbelli per interpretare Aramis, gagà con la erre moscia, il primo Festival di Sanremo, la professionalità di Nilla Pizzi e Nina Artuffo tra i temi dell’incontro. Speciale a cura di Elisabetta De Toma.

      Commenti

      Riduci