NEWS

Dal 17 november "Unfair" il nuovo singolo di L'Aura

Da venerdì 17 novembre sarà in rotazione radiofonica “UNFAIR”, il nuovo singolo di L’AURA estratto dall’ultimo disco di inediti “IL CONTRARIO DELL’AMORE” (Time Records).  

 

«Il rapporto madre-figlia è forse una delle relazioni umane più complesse che esistano – commenta L’Aura –Dalle nostre madri avremmo voluto quel supporto che non sono state in grado di darci. D'altro canto, loro si aspettavano qualcosa che da noi non è arrivato. Ogni tanto si ha la sensazione che invece di procedere avanti non si faccia altro che remare all'indietro, tornando a scalare le marce (shifting gears again), invece di utilizzare il cambio automatico. Una formula segreta non c'è. Il rapporto con la propria madre è unico e irripetibile, e a volte necessità solo di tanta pazienza e placida comprensione. “Unfair” è il mio grido sommesso, la mia lettera mai consegnata che in qualche modo vuole spiegare come ci si senta quando si subisce un'ingiustizia, vera o immaginata che sia. Ci si sente come di fronte ad un muro di incomunicabilità, che può essere abbattuto solo grazie alla determinazione di un grande amore».

Dopo “I’m An Alcoholic”, primo singolo estratto dal nuovo album e brano scelto per l’ingresso di Luciana Littizzetto per tutta la stagione 2017/2018 di “Che Tempo Che Fa”La meccanica del cuore”, arriva ora in radio “Unfair”, scritto da L'Aura, Simone Bertolotti and Miriam Jones. 

 

Prosegue intanto il tour in cui l’artista presenta dal vivo il suo nuovo disco di inediti.

Queste tutte le prossime date live, organizzate da BMU Music Intersuoni:

5 dicembre - Bravo Café di BOLOGNA

7 dicembre - Festival "Su la testa" di ALBENGA (SV)  

20 dicembre - Salumeria della musica di MILANO

21 dicembre - Sala Studio @ Auditorium Parco Della Musica di ROMA

26 gennaio - Modo Club di SALERNO

 

L’AURA, inoltre, parteciperà anche a due importanti eventi di beneficenza: il 24 novembre al Concerto per l'Ospedale Papa Giovanni 23imo a Bergamo e il 2 dicembre terrà una mini live performance al San Raffaele di Milano per NEMO.

Dopo sei anni di assenza, l’artista bresciana dall’inconfondibile voce sognante ha pubblicato “Il contrario dell’amore”, un album ispirato alla musica degli anni '60, '70 e '90, un vero e proprio viaggio attraverso le epoche più significative per la musica pop-rock. 

«"Il Contrario dell’Amoreè un melodramma pop contemporaneo in tre atti – racconta L’AURA – un racconto fatto di tredici canzoni e tre racconti brevi che narrano le vite di tre personaggi: Mary Jane (come l'omonima canzone di Alanis Morissette, manifesto dell’Alt Rock al femminile anni ’90), Lucy (come la canzone-simbolo degli Anni ’60 "Lucy in The Sky With Diamonds" dei Beatles) e Lisa (da quello splendido ritratto Anni ’70 che è “Sad Lisa" di Cat Stevens).

Il contrario dell’amore cos’è? È “puro amore dietro una canzone d’odio”. Il concetto attorno al quale ruotano tutti i brani è proprio questo. Quel lato oscuro dell’amore di cui sono impregnati molti dei nostri rapporti umani. Quel “brutto” interiore che solo chi amiamo veramente è in grado di tirare fuori da noi. È questo che mi ha affascinata tanto da elaborare un intero album. In molti tendono a vedere il lato luminoso delle cose. A me fa gola il lato ombra, quello che nessuno vuole vedere. Scrivere di ciò che si pensa, ma non si ha il coraggio di dire».

Questa la tracklist de “Il contrario dell’amore“Another bad rainy day”, “La Meccanica del cuore”, “I’m an alcoholic”, “Cose così”, “Il Pane e il vino”, “Unfair”, “L’Amore resta se c’è una fine”, “Quest’estate finirà”, “What makes you a man”, “Portami via” feat Gnu Quartet, “The Fear”, “The Bad side”, “Apologize”.

Tre album e una raccolta all’attivo, diversi singoli di grande successo e prestigiose collaborazioni. Laura Abela, nota come L’Aura, è sicuramente una delle artiste più interessanti del panorama italiano, grazie anche al suo poliedrico talento di compositrice, pianista e cantante. La sua voce sognante e dolcemente potente è in grado di creare ogni volta atmosfere sofisticate che incantano per la loro bellezza.

Commenti

Riduci