Contenuti della pagina

La notizia è stata resa nota dalla nipote, Lola Vogel

Morta a Parigi Annie Girardot

Aveva 79 anni la famosa interprete che è mancata nell'ospedale Lariboisiere. Dal 2006 era ammalata di Alzheimer e aveva perso la memoria. Era stata definita da Jean Cocteau "il più bel temperamento drammatico del dopoguerra". Divenne nota per "Rocco e i suoi fratelli" di Luchino Visconti, nel 1960

L'attrice francese in una foto del 2005
PARIGI -

Si è spenta oggi all'ospedale Lariboisiere di Parigi l'attrice Annie Girardot. Figura di spicco del cinema francese degli anni Settanta e Ottanta, aveva 79 anni e soffriva del morbo di Alzheimer.
Nata a Parigi il 25 ottobre 1931, debutta al cinema nel 1956 nel film "Treize à table" di André Hunebelle, per il quale vince il Prix Suzanne Bianchetti. Dopo qualche film commerciale arriva il successo con "Rocco e i suoi fratelli" di Luchino Visconti, dove interpreta una prostituta sexy e imprevedibile. Sul set incontra Renato Salvatori, che diventa suo marito. Dal matrimonio nacque Giulia, il 4 di luglio del 1962 a Roma.
Nel 1977 ottiene il Cesar Award come miglior attrice, per la sua interpretazione nel film "Docteur Françoise Gailland" di Jean-Louis Bertucelli. Negli anni Settanta partecipa a film come "Les feux de la chandeleur" di Serge Korber, "La Gifle" di Claude Pinoteau e "La Zizanie" di Claude Zidi. Nel 2002 viene premiata con il premio Cesar per la migliore attrice non protagonista per il suo ruolo nel film "La pianista" di Michael Haneke, con il quale collaborerà di nuovo quattro anni dopo in "Niente da nascondere". Jean Cocteau l'ha definita "il più bel temperamento drammatico del dopoguerra".



Ultima Modifica: 01 marzo 2011, 16:54