Rai 3
Televideo

Nota del 09/06/2016 su "Resistenza passiva"

Stagioni: 2016

Il Signor Amadori sa bene che Sabrina Giannini ha chiesto l’intervista prima di entrare nell'allevamento. Di quell’allevamento di suini la Giannini aveva visto alcune immagini sconcertanti e quindi ha chiesto ad Amadori di mostrarle un allevamento (a nostra scelta ovviamente, poiché non siamo un’agenzia di pubblicità) e un’intervista, proprio per ascoltare la loro versione. Amadori si è barricato dietro un no secco. A quel punto, dopo il rifiuto dell’azienda e per il diritto di cronaca, quindi dei consumatori, era doveroso verificare lo stato di degrado della struttura e l'evidente maltrattamento degli animali. Tutto questo non un secolo fa, ma pochi mesi fa (ogni puntata di Report richiede circa 5 mesi di lavoro). Quello che non dice oggi Amadori nel suo comunicato è che l’adeguamento della struttura (per altro non ancora terminato) è avvenuto proprio grazie alla nostra denuncia. Infatti  abbiamo mostrato queste immagini all’autorità sanitaria competente per il controllo, cioè l’AUSL Romagna di Forlì Cesena. Veterinari del servizio sanitario pubblico ai quali evidentemente era sfuggito lo stato di degrado, ma ciò dimostra che noi avevamo ragione e che siamo andati oltre il diritto di cronaca visto che abbiamo denunciato a tutela della salute pubblica.

Ci risulta che il servizio veterinario dell’AUSL Romagna abbia fatto una sanzione e prescrizioni per le modifiche della struttura. Ma questo Amadori non lo dice nel suo comunicato perché dovrebbe ammettere che stava violando le norme e che noi avevamo tutto il diritto di denunciarlo e probabilmente se non lo avessimo fatto oggi quell’allevamento sarebbe ancora in quello stato. 

Se Amadori ritiene di mostrarci le sue strutture, noi siamo disponibili in qualunque momento, ma vogliamo vederle tutte, non solo quelle che decide lui. 

- Vai alla puntata "Resistenza passiva" 

Rai.it

Siti Rai online: 847