I personaggi di Rai Tre

Silvestro Montanaro

E’ nato il 26 marzo 1954 a Sora (Fr) ed ha iniziato la sua carriera giornalistica prima come corrispondente di paese Sera e poi dell’Unita’. In seguito ha lavorato per la Voce della Campania firmando tra il 1985 e il 1988 delicatissime inchieste sui rapporti tra mafia, camorra, poteri politici ed economici. Sempre per la Voce e poi per la Domenica del Corriere ha firmato la controinchiesta sul caso Tortora raccolgiendo testimonianze inedite e le ritrattazioni di numerosi collaboratori di giustizia.
Nel 1989 firma piu’ dossier sull’immigrazione clandestina e fa da addtto stampa alla prima associaizone di immigrati. Nello stesso anno entra a far parte del gruppo fondante della trasmisisone televisiva Samarcanda.
Lavora con Michele Santoro anche a ‘Il Rosso e il Nero” e “Tempo Reale”, diventandone co-autore nell’ultima fase. Nel frattempo pubblica tre libri-inchiesta, di cui uno con “Baldini e Castoldi” adottato come libro di testo in numerose scuole, sul Mozambico e i suoi bambini nel dopoguerra.
Silvestro Montanaro cura il progetto ‘Sciuscia’” comunemente elaborato, ne realizza alcuni episodi, e diventa poi l’autore di ‘Drug Stories”. Alla fine di questa esperienza, edita uno speciale televisivo sul debito estero dei paesi del Sud del mondo e realizza documentari fra i quali “Col cuore coperto di neve”, girato in Brasile sui temi del lavoro e della prostituzione minorile e “E poi ho incontrato Madid” sull’ultima delle terribili carestie che hanno afflitto il sud del Sudan. Nel 1999, insieme a P.Murgia, diventa autore del programma “C’era una volta” in onda su Rai Tre e oggi alla sua settima edizione. Nel 2002 e' il conduttore della trasmissione "Dagli Appennini alle Ande".

Guida programmi

    Rai.it

    Siti Rai online: 847