LA MORTE DELLA BADANTE

Strangolata in un bagno pubblico a pochi passi dal centro di Perugia. E' morta così, nel 2006, una badante ucraina 51enne, Lubomira Cuyko. Ad ucciderla, un 31enne russo poi condannato a 30 anni di carcere

02-07-2013 Tematica:Regione^Tematica:News^Tematica:Umbria^Tematica:TGR^ /dl/img/2013/07/105x791373300296878screenshot.38.png 0 ContentItem-f4f27cd8-afc8-4aa3-9f84-1d8900420839 ContentSet-79306c93-ab25-4e59-bb97-7344f0031252 Page-0789394e-ddde-47da-a267-e826b6a73c4b 05-10-2013 10:56
18/07/2019

Notizie TGR:

LA MORTE DELLA BADANTE

Comandi da tastiera per il lettore multimediale

  • [Shift + P] Play / Pausa
  • [Shift + S] Stop
  • [Shift + F] Fullscreen
  • [Shift + C] Sottotitoli (se presenti)
  • [Shift + M] Mute
  • [Shift + Freccia Su] Alza il volume
  • [Shift + Freccia Giù] Abbassa il volume
  • [Shift + Freccia Destra] Avanti veloce
  • [Shift + Freccia Sinistra] Indietro veloce

Strangolata in un bagno pubblico a pochi passi dal centro di Perugia. E' morta così, nel 2006, una badante ucraina 51enne, Lubomira Cuyko. Ad ucciderla, un 31enne russo poi condannato a 30 anni di carcere

[an error occurred while processing this directive]