TGR Ambiente Italia del 30/05/2015

RAI3: AMBIENTE ITALIA, LA TERRA RISORSA PREZIOSA Come contrastare la cementificazione che nel nostro Paese “divora” il territorio al ritmo di novanta ettari al giorno? Quale ruolo può giocare l’agricoltura sostenibile nella difesa del suolo e nel ripristino delle biodiversità? E che legame c’è tra cibo e paesaggio? Interrogativi al centro dell’ultima puntata della stagione di “Ambiente Italia” – il settimanale verde della Tgr curato da Beppe Rovera, in onda sabato 30 maggio alle 12.55 su Rai3. Ne parla, ospite in studio, il fondatore di “Slow Food”, Carlin Petrini, che dal 3 al 6 ottobre prossimi con “Terra Madre Giovani” porterà a Expo Milano2015, migliaia di contadini, allevatori, pescatori e pastori “under 40” provenienti da tutto il mondo. In collegamento da Palermo, Gian Vito Graziano, presidente dei geologi italiani, affronta, invece, il tema della tutela dell’ambiente nel nome del riassetto del territorio sotto il profilo idrogeologico. Il reportage di Igor Staglianò dalla piana di Sibari, in Calabria fa il punto della situazione a due anni e mezzo dall’alluvione di fango che si è abbattuta su un parco archeologico unico al mondo: oltre cinquecento ettari, con i resti dell’antica città romana di Copia e della ancor più antica Thurii, fondata da Pericle. Qui la struttura “Missione Sicura” insediata da Matteo Renzi a Palazzo Chigi ha ricostruito e rinforzato gli argini spezzati dalla furia del fiume Crati; ma restano al loro posto gli agrumeti abusivi che hanno causato il disastro, tollerati dalle autorità della Regione, nonostante i divieti del sindaco.  Ospiti in studio anche i “Kachupa” - band piemontese che con uno stile molto personale affronta i nodi del malessere del mondo – che in diretta cantano “Siamo tutti Africani”, il pezzo proposto con Petrini al Concertone del Primo Maggio di due anni fa, e il nuovo singolo “Finchè ce n’è”, un brano di denuncia contro egoismo, avidità e indifferenza. Testimoni dell’ambiente, infine, i ragazzi dell’Istituto Gioberti di Asti che raccontano come in questo anno scolastico si siano prestati a fare da accompagnatori/ciceroni lungo itinerari di arte e di particolare pregio naturalistico nella zona del Monferrato, ora Patrimonio dell’Umanità insieme con Langhe e Roero. “Ambiente Italia” ritorna a settembre con la tradizionale programmazione per la campagna “Puliamo il mondo”, la più importante mobilitazione di volontariato ambientalista promossa da Legambiente col supporto della Rai.

30/05/2015 00:46:23 Tematica:TGR_MHP^Tematica:TGR^Tematica:News^Tematica:NoBanner^Tematica:Ambiente Italia^ 0 ContentItem-ccf3f75e-96f0-450a-9597-76742802418a ContentSet-bb2f0087-77a2-48b1-b157-334c6e685225 PublishingBlock-11a4cf50-c5e0-4a26-a585-da9e8af4a3c3 Page-add0aca6-7644-451d-93e2-9ce7d2e69806 31-05-2015 15:29
22/08/2017

Notizie TGR:

Ambiente Italia

TGR Ambiente Italia del 30/05/2015

Comandi da tastiera per il lettore multimediale

  • [Shift + P] Play / Pausa
  • [Shift + S] Stop
  • [Shift + F] Fullscreen
  • [Shift + C] Sottotitoli (se presenti)
  • [Shift + M] Mute
  • [Shift + Freccia Su] Alza il volume
  • [Shift + Freccia Giù] Abbassa il volume
  • [Shift + Freccia Destra] Avanti veloce
  • [Shift + Freccia Sinistra] Indietro veloce

Andato in onda il: 30/05/2015

RAI3: AMBIENTE ITALIA, LA TERRA RISORSA PREZIOSA Come contrastare la cementificazione che nel nostro Paese “divora” il territorio al ritmo di novanta ettari al giorno? Quale ruolo può giocare l’agricoltura sostenibile nella difesa del suolo e nel ripristino delle biodiversità? E che legame c’è tra cibo e paesaggio? Interrogativi al centro dell’ultima puntata della stagione di “Ambiente Italia” – il settimanale verde della Tgr curato da Beppe Rovera, in onda sabato 30 maggio alle 12.55 su Rai3. Ne parla, ospite in studio, il fondatore di “Slow Food”, Carlin Petrini, che dal 3 al 6 ottobre prossimi con “Terra Madre Giovani” porterà a Expo Milano2015, migliaia di contadini, allevatori, pescatori e pastori “under 40” provenienti da tutto il mondo. In collegamento da Palermo, Gian Vito Graziano, presidente dei geologi italiani, affronta, invece, il tema della tutela dell’ambiente nel nome del riassetto del territorio sotto il profilo idrogeologico. Il reportage di Igor Staglianò dalla piana di Sibari, in Calabria fa il punto della situazione a due anni e mezzo dall’alluvione di fango che si è abbattuta su un parco archeologico unico al mondo: oltre cinquecento ettari, con i resti dell’antica città romana di Copia e della ancor più antica Thurii, fondata da Pericle. Qui la struttura “Missione Sicura” insediata da Matteo Renzi a Palazzo Chigi ha ricostruito e rinforzato gli argini spezzati dalla furia del fiume Crati; ma restano al loro posto gli agrumeti abusivi che hanno causato il disastro, tollerati dalle autorità della Regione, nonostante i divieti del sindaco.  Ospiti in studio anche i “Kachupa” - band piemontese che con uno stile molto personale affronta i nodi del malessere del mondo – che in diretta cantano “Siamo tutti Africani”, il pezzo proposto con Petrini al Concertone del Primo Maggio di due anni fa, e il nuovo singolo “Finchè ce n’è”, un brano di denuncia contro egoismo, avidità e indifferenza. Testimoni dell’ambiente, infine, i ragazzi dell’Istituto Gioberti di Asti che raccontano come in questo anno scolastico si siano prestati a fare da accompagnatori/ciceroni lungo itinerari di arte e di particolare pregio naturalistico nella zona del Monferrato, ora Patrimonio dell’Umanità insieme con Langhe e Roero. “Ambiente Italia” ritorna a settembre con la tradizionale programmazione per la campagna “Puliamo il mondo”, la più importante mobilitazione di volontariato ambientalista promossa da Legambiente col supporto della Rai.

  • In onda



    Sabato, Rai 3, ore 12.55

    Ambiente Italia - scrive Aldo Grasso nella Enciclopedia della televisione pubblicata da Garzanti - è una delle poche rubriche che possono vantare il marchio di garanzia del servizio pubblico. In onda dal 1990, si propone di raccontare agli italiani come sta un Paese troppo spesso minacciato dall’incuria e dal malaffare, ma anche ricco di uno straordinario patrimonio naturale e culturale, che merita di essere difeso e valorizzato. In onda tutti i sabati dallo studio TV6 del centro di produzione RAI di Torino, Ambiente Italia propone inchieste, riflessioni e confronti realizzati con la collaborazione di tutte le redazioni regionali della TGR. Un ospite in studio sempre diverso dialoga con la conduttrice Alessia Mari sui temi della puntata, che è chiusa da un breve notiziario ambientale. Attraverso la mail ambiente_italia@rai.it e la pagina Facebook Rai Ambiente Italia la redazione prosegue quel dialogo con gli spettatori che è da sempre una degli elementi caratterizzanti della trasmissione.

  • Redazione



    A cura di: Battista Gardoncini e Beppe Rovera

    In redazione: Daniele Cerrato, Laura de Donato, Cinzia Di Cianni, Alberto Gedda, Alessia Mari, Maurizio Menicucci, Claudia Pregno, Silvia Rosa Brusin

    In segreteria: Marino Baruffa, Giuliana Fiscante

    Regia di: Carlo Vergnano

    Assistente alla regia: Fabio Irato

    Assistente al programma: Simona Bertinetti

    ambiente_italia@rai.it
    www.facebook.com/RaiAmbienteItalia

Archivio video