Wonderland 2014

Wonderland del 31/10/14

  • Andato in onda:31/10/2014
  • Visualizzazioni:

“Dal mio punto di vista il valore della fantascienza in particolare sta nell’idea della congettura, una congettura plausibile; nell’idea che attraverso un film, un libro o qualsiasi altra forma d’arte è possibile esplorare la nostra natura umana, ma in un mondo diverso, in circostanze diverse dal solito. È un genere molto produttivo, un terreno fertile per l’immaginazione, e in particolare per l’immaginazione narrativa”. Christopher Nolan “La mia interpretazione del film e della sceneggiatura è che più ci allontaniamo nello spazio, più torniamo indietro verso noi stessi, nel senso che impariamo nuove cose su di noi. Diventa un viaggio del tutto personale. Non c’è alcuna fantascienza”. Matthew McConaughey Sommario Mainstreaming: viaggi multimediali tra i nuovi universi del fantastico Europa Report (2013): Sei astronauti si spingono verso Europa, quarto satellite del pianeta Giove, con la speranza di trovare forme di vita aliene sotto la sua crosta di ghiaccio. La morte di uno dei componenti del gruppo e l’interruzione delle comunicazioni con la Terra complicheranno non poco la missione. Diretto dall’ecuadoregno Sebastián Cordero in stile found footage, il film ha vinto il Premio Asteroide nell’edizione 2013 del Trieste Science+Fiction. Copertina Interstellar (2014): Intervistati in esclusiva da Wonderland negli Stati Uniti, Christopher Nolan e Matthew McConaughey raccontano Interstellar (2014), ambizioso kolossal fantascientifico di prossima uscita nelle sale di tutto il mondo. Il film propone una grandiosa e spettacolare sintesi dei temi più classici del genere, dall’apocalisse ecologica all’esplorazione spaziale: per garantire un futuro agli abitanti della Terra, devastata da violenti cambiamenti climatici, un team di scienziati viaggia nell’Universo sfruttando i wormhole, gallerie gravitazionali che permettono di abbattere le distanze spazio-temporali. L’intervista Christopher Nolan: Regista e sceneggiatore britannico nato a Londra nel 1970, esordisce nel 1998 con Following, un noir a basso costo molto apprezzato dalla critica. Incassati giudizi molto positivi con i successivi Memento (2000) e Insomnia (2002), rilancia il personaggio di Batman con la trilogia del cavaliere oscuro (Batman Begins, Il cavaliere oscuro, Il cavaliere oscuro - Il ritorno) fra il 2005 e il 2012, affidando il ruolo di protagonista a Christian Bale. In questi stessi anni passa dallo sfondo vittoriano di The Prestige (2006) ai labirinti onirici di Inception (2010). Dopo aver prodotto L’uomo d’acciaio (2013) e Transcendence (2014), torna alla regia con Interstellar. Matthew McConaughey: Attore texano classe 1969, a partire dagli anni Novanta raggiunge una certa visibilità con commedie romantiche e blockbuster d’azione, che mettono in mostra il suo fisico statuario. Ma dal 2010 si rimette in gioco scegliendo ruoli più complessi. Applaudito per le ottime prove in Killer Joe (2011) di William Friedkin e Mud (2012) di Jeff Nichols, ruba la scena con Dallas Buyers Club (2013) di Jean-Marc Vallée, che gli vale il premio Oscar come miglior attore protagonista. Dopo i personaggi di Mark Hanna, in The Wolf of Wall Street (2014) di Martin Scorsese, e di Rust Cohle, nella serie HBO True Detective (2014), vola nello spazio con Interstellar.

[an error occurred while processing this directive]

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati