RETI ANTIRACKET A COSENZA

Un imprenditore di Cosenza si ribella alla prepotenza della ’ndrangheta che vuole impossessarsi della sua attività e decide di denunciare le prevaricazioni della criminalità organizzata, subendo per questo minacce e pestaggi. Oggi è nel direttivo della associazione antiracket.

17-03-2015 Tematica:Regione^Tematica:News^Tematica:Calabria^Tematica:TGR^ /dl/img/2015/03/105x791426603305143screenshot.4.png 0 ContentItem-769b26ec-c819-42b7-9450-6623116ebeb5 ContentSet-5f1df60e-2aad-41d5-80f4-9d118f89418c PublishingBlock-237e7c91-69b9-48a4-b2f0-862982818442 Page-0789394e-ddde-47da-a267-e826b6a73c4b 17-03-2015 15:54
14/11/2019

Notizie TGR:

RETI ANTIRACKET A COSENZA

Comandi da tastiera per il lettore multimediale

  • [Shift + P] Play / Pausa
  • [Shift + S] Stop
  • [Shift + F] Fullscreen
  • [Shift + C] Sottotitoli (se presenti)
  • [Shift + M] Mute
  • [Shift + Freccia Su] Alza il volume
  • [Shift + Freccia Giù] Abbassa il volume
  • [Shift + Freccia Destra] Avanti veloce
  • [Shift + Freccia Sinistra] Indietro veloce

Un imprenditore di Cosenza si ribella alla prepotenza della ’ndrangheta che vuole impossessarsi della sua attività e decide di denunciare le prevaricazioni della criminalità organizzata, subendo per questo minacce e pestaggi. Oggi è nel direttivo della associazione antiracket.

[an error occurred while processing this directive]