header Rai Cinema Channel Rai Cinema Facebook Twitter

Rai Cinema

Club - I giorni contati

  • Durata:01:46:00
  • Andato in onda:11/11/2013
  • Visualizzazioni:

I GIORNI CONTATI di Elio Petri – I – 1962 – 106’ Con Salvo Randone, Regina Bianchi, Vittorio Caprioli, Paolo Ferrari Cesare Conversi (Randone) è un idraulico ultracinquantenne che, conscio dell’età, si chiede come sarà il suo futuro di persona anziana. La dura, tragica e possibile realtà gli si para di fronte ai suoi occhi quando una mattina, in tram, assiste alla morte improvvisa di un uomo, poi scoperto suo coetaneo. L’accaduto colpisce Cesare così nel profondo da spingerlo a lasciare il lavoro, preferendo dedicare il resto della sua vita a riallacciare rapporti interrotti da tempo, come ad esempio quello con Giulia (Bianchi), suo vecchio amore, o anche a concedersi il lusso di andare al mare, luogo per lui quasi estraneo. Godersi la vita è diventata per Cesare l’unica priorità, convinto di fare la cosa giusta. Ma a ogni illusione, spesso corrisponde una delusione. Al suo secondo lungometraggio, Petri realizza il lavoro più personale, anche perché ispirato dalla vicenda di suo padre, idraulico, il quale lasciò la professione più o meno alla stessa età di Cesare. Definito da Bernardo Bertolucci come uno dei suoi film seminali, Petri lo scrisse insieme a Tonino Guerra e Carlo Romano. Per il protagonista, inizialmente si era pensato a Jean Gabin, poi a Totò: per Petri non fu facile imporre Randone, noto nel mondo del teatro ma quasi sconosciuto al cinema (era comunque nel cast di “L’assassino”, l’esordio di Petri alla regia): la scommessa fu però vinta. Oltre ai citati attori, va segnalata anche la presenza di un giovane Lando Buzzanca, fresco reduce da “Divorzio all’italiana”. Il film non ebbe il successo che avrebbe meritato, tanto da spingere il regista romano a non tornare più a quello che possiamo chiamare cinema intimista; una bella soddisfazione comunque Petri la ebbe quando vinse il primo premio al festival di Mar Del Plata, forse la manifestazione cinematografica più importante del sud America. Con il suo film, Petri ebbe la meglio anche su “Jules e Jim”. Fu decisamente un bel regalo di nozze, visto che il regista era in Argentina insieme a Paola, sposata a Roma pochi giorni prima. Scheda a cura di Umberto Berlenghini

Sito



Video Correlati

Commenti

Riduci